La Salute in Comune - 2014

Un motore di ricerca per una comunità attiva

img_logomotorediricercatorinoVenerdì 11 luglio, presso La Salute in Comune, si è parlato del Progetto Motore di Ricerca: Comunità attiva, in compagnia della referente Chiara Gorzegno.

Questo Progetto nasce nel 2001 da un’idea del Servizio Disabili – Direzione Centrale Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie del Comune di Torino, in collaborazione con le Circoscrizioni cittadine e con il contributo della Regione Piemonte. Il progetto invita le Associazioni e le Organizzazioni no-profit della Città ad offrire opportunità di incontro e integrazione, tra cittadini e persone con disabilità, all’insegna del divertimento.

Sono state coinvolte in questi anni oltre 180 Associazioni prevalentemente non specializzate nell’ambito della disabilità, per un mosaico di attività di tipo ricreativo, sportivo, culturale e artistico. Ogni anno il progetto accoglie circa 65 Associazioni ed un centinaio di attività aperte a tutti.

Questa realtà vuole stimolare le associazioni del privato sociale cittadino ad aprire le proprie attività alle persone con disabilità, in modo che possano essere svolte da tutti, senza discriminazioni.

Il nome Motore di ricerca – comunità attiva è stato scelto proprio per indicare una concreta ricerca di una comunità attiva, che si apra, che si presti ad entrare in contatto con tutto quello che può essere presente nelle realtà sociali della Città; è come un canale che sgorga continuamente.

Il logo di questo progetto ha nel disegno le macine del Mulino dei Molassi, uno dei più antichi mulini della Città, con l’acqua che fluisce: questa immagina vuole richiamare l’idea di una comunità che vive, che agisce, che muovendosi si fonde in un tutt’uno, dove le differenze sono annullate e tutti diventano volano per crescere.

Come può fare un’associazione per entrare nella rete del Progetto Motore di Ricerca?

Innanzitutto occorre aderire al bando, sempre aperto e presente sul sito www.comune.torino.it/pass/motorediricerca. Qui sono indicati anche i due momenti in cui si possono fare istanze di partecipazione durante l’anno, in particolare nel periodo di fine marzo e di fine settembre, in modo da poter effettuare una valutazione dei progetti ricevuti, definendo le associazioni che presentano proposte interessanti per Motore di Ricerca, scegliendo poi se dare un contributo in servizi o in denaro.

Le attività sono molteplici, con offerte distribuite sia nell’arco della settimana sia concentrate durante il sabato e la domenica: vi sono svariate possibilità. Per poter identificare quali sono le attività disponibili e dove vengono svolte è possibile consultare l’apposita sezione sul sito web, ove sono indicati i numeri di tutte le associazioni contattabili direttamente dal singolo cittadino. Un’altra possibilità è rivolgersi ai referenti del Progetto all’interno delle circoscrizioni o direttamente presso l’ufficio preposto di Motore di Ricerca.

Questo Progetto, ponendosi l’obiettivo di creare una rete tra le associazioni per favorire una collaborazione le une con le altre ed aprirsi all’esterno, si occupa anche di organizzare eventi nella Città per coinvolgere quante più realtà possibili. Questi eventi possono essere realizzati sia a cura esclusiva delle associazioni facenti parte della cerchia di Motore di Ricerca, sia prender vita entrando nelle varie possibilità degli eventi cittadini: di recente vi è stata la partecipazione alla Festa dello Sport, considerando che nel 2015 Torino sarà “Città europea dello Sport”.

Vi sono poi momenti più “di nicchia”,in occasione ad esempio degli auguri di Natale: in questi casi vi è un maggior contatto con le famiglie che vivono una realtà di disabilità, con le associazioni e con le cooperative che gestiscono i Servizi della Città, con gli operatori e con i colleghi delle circoscrizioni. In particolare, a dicembre, ricordiamo due momenti significativi: la “Vetrina di Natale” e “Il Brindisi a Natale”, che dal 2013 si svolgono in un’unica giornata di banchetti ed eventi che quest’anno si verificherà il 14 dicembre presso Via Montebello, all’ombra della Mole Antonelliana di Torino. In questa data l’intera via sarà in festa, poichè l’evento coinvolgerà anche tutti i commercianti di quella specifica zona.

La giornata si concluderà con il “brindisi”, che si terrà in un luogo sicuramente suggestivo ma ancora segreto…

Per Associazione Volonwrite
Claudia Cespites

Post precedente

Gli animali come operatori sociali!

Prossimo post

Fiori e composizioni

The Author

Giada Morandi

Giada Morandi

Ho inseguito tutti perchè si descrivessero, adesso però non ho più scuse… tocca a me!

Che dire?

Psicologa per passione, letteralmente inciampata nel mondo della comunicazione sociale nel 2007, grazie ad una borsa lavoro per persone con disabilità fisico-motoria presso il Servizio Passepartout del Comune di Torino.

In carrozzina da sempre (o quasi, ma mi sembra che la mia vita sia cominciata da lì!) oggi mi occupo di alcune attività legate al Progetto Prisma del Comune di Torino e della gestione di questo pazzo, colorato, vivace, allegro gruppo di ragazzi di Volonwrite.

….ma la prossima volta che ci viene in mente di aprire una sezione chi siamo sul sito, andiamo a berci un caffè?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *