News

A Venezia Kandinsky e Klee da toccare: alla Guggenheim percorsi tattili per non vedenti e ipovedenti


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Quattro appuntamenti gratuiti alla Collezione Peggy Guggenheim per toccare le opere di grandi artisti e cimentarsi in laboratori d’arte.31 ottobre, 14 novembre, 12 dicembre, 9 gennaio sono le date disponibili (tutte di sabato!) per partecipare a Doppio senso: percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim, una iniziativa che avvicina all’arte i visitatori ciechi o ipovedenti, permettendo loro la fruizione in piena accessibilità di alcune opere ospitate nella prestigiosa sede veneziana.

OPERE IN RILIEVO, BRAILLE E AUDIODESCRIZIONI – Le giornate si articoleranno in due momenti differenti che prevedono una visita tattile e un laboratorio pratico con un esperto del settore. La visita sarà curata da Valeria Bottalico, ricercatrice e formatrice nell’ambito dell’accessibilità museale, nonché curatrice dell’intero progetto. Le opere d’arte saranno tradotte in versioni in rilievo e accompagnate da schede tecniche dettagliate in Braille e caratteri ingranditi ad alta leggibilità. Inoltre la descrizione potrà essere ascoltata attraverso un file audio, scaricabile da una sezione del sito del museo dedicata appositamente per i non vedenti. Sarà possibile ammirare, toccando letteralmente con mano, sia alcune opere della collezione permanente (“Ritratto di Frau P. nel Sud” di Paul Klee, “Verso l’alto (Empor)” di Vasily Kandinsky, e “Giovane donna a forma di fiore” di Max Ernst) sia tre capolavori della mostra temporanea V.S. Gaitonde.

LABORATORIO DI SCULTURA – Oltre alla visita vera e propria, ci sarà la possibilità di mettersi all’opera, nella parte della “pratica” dell’appuntamento. Si tratta di un laboratorio di scultura condotto dall’artista non vedente Felice Tagliaferri, il quale ha come personale slogan: “Dare forma ai sogni”, quella forma che prima ha vita nella sua mente e che poi prende forma attraverso l’uso delle mani dalle incredibili capacità tattili. Felice Tagliaferri condurrà anche i quattro workshop dedicati ai più piccoli, nei “Kids Day” alla Collezione Peggy Guggenheim nelle giornate del 1 -15 novembre, 13 dicembre, 10 gennaio, dalle 15 alle 16.30. (riservati ai bambini dai 6 ai 12 anni).

“Doppio senso: percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim” è stato realizzato in collaborazione con l’Istituto Ciechi di Milano (che ha eseguito la traduzione in rilievo di alcune opere e adattato la pagina web per gli utenti non vedenti) e con la partecipazione dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Onlus.

INFO UTILI PER I VISITATORI DISABILI: Tutti gli appuntamenti si svolgono alla Collezione Peggy Guggenheim (Dorsoduro 701, Venezia). I vari edifici storici che compongono il museo sono solo parzialmente accessibili; si può accedere al museo grazie a un’apposita piattaforma elevatrice d è possibile usufruire di una carrozzina messa gratuitamente a disposizione dal museo. Il personale è a disposizione per facilitare la visita. L’ingresso è gratuito, anche per l’accompagnatore. È necessario prenotare la visita con largo anticipo.
Per info:
Collezione Peggy Guggenheim
tel 041.2405411
info@guggenheim-venice.it
www.guggenheim-venice.it

Doppio Senso
doppiosenso@guggenheim-venice.it
Per prenotazioni, a partire dal lunedì precedente ciascun appuntamento
tel. 041.2405401/444

Data: 07/01/2016

Fonte: Disabili.com

Post precedente

Un crowdfunding per "Cartoon Able", il primo cartone accessibile a tutti

Prossimo post

A Monza saldi per tutti con la mappa dei negozi accessibili

The Author

redazione

redazione