News

“Adesiviamoli”: Melio e Clet contro furbetti e barriere

L’ideatore di #vorreiprendereiltreno ha coinvolto l’artista francese nella sua battaglia per protestare contro chi lascia l’auto nei posti dei disabili
. “Adesiviamoli tutti” è il grido della lotta urbana lanciata dalla onlus #Vorreiprendereiltreno, fondata dal giovane studente Iacopo Melio. Due messaggi, “Essere stronzi non è un handicap!” e “#Vorreiprendereiltreno”, stampati su due adesivi disegnati ad hoc dal famoso artista francese Clet, che dei cartelli stradali “rivisitati” ne ha fatto un mestiere.
Iacopo Melio è un disabile cerretese di 26 anni che ha lanciato l’hashtag #vorreiprendereiltreno per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema che hanno i portatori di handicap quando devono spostarsi con i mezzi pubblici.

Gli adesivi sono pronti ad essere attaccati sulle automobili parcheggiate nei posti dedicati ai disabili, sui marciapiedi in prossimità di scivoli o strisce pedonali, e in qualunque altro posto possano risultare un ostacolo per tutti i pedoni. «Quando la vettura del conducente furbetto ruba il diritto ad un disabile, oppure ostacola il passaggio a chi ha difficoltà motorie (permanenti e non), avete alcune alternative – commenta Iacopo Melio – potete forargli da un minimo di una ad un massimo di quattro ruote. Potete scrivergli “scusa non ci passavo!” con le vostre chiavi, sulla fiancata. Potete alzargli i tergicristalli e bloccarglieli col superattack… E altro ancora. Ma noi di Vorreiprendereiltreno , si sa, lottiamo con il sorriso per i diritti di tutti, contro ogni barriera, e la violenza non ci piace proprio. Ecco allora che nascono loro, i nostri adesivi ufficiali».
CERRETO GUIDI. “Adesiviamoli tutti” è il grido della lotta urbana lanciata dalla onlus #Vorreiprendereiltreno, fondata dal giovane studente Iacopo Melio. Due messaggi, “Essere stronzi non è un handicap!” e “#Vorreiprendereiltreno”, stampati su due adesivi disegnati ad hoc dal famoso artista francese Clet, che dei cartelli stradali “rivisitati” ne ha fatto un mestiere.
Iacopo Melio è un disabile cerretese di 26 anni che ha lanciato l’hashtag #vorreiprendereiltreno per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema che hanno i portatori di handicap quando devono spostarsi con i mezzi pubblici.
Gli adesivi sono pronti ad essere attaccati sulle automobili parcheggiate nei posti dedicati ai disabili, sui marciapiedi in prossimità di scivoli o strisce pedonali, e in qualunque altro posto possano risultare un ostacolo per tutti i pedoni. «Quando la vettura del conducente furbetto ruba il diritto ad un disabile, oppure ostacola il passaggio a chi ha difficoltà motorie (permanenti e non), avete alcune alternative – commenta Iacopo Melio – potete forargli da un minimo di una ad un massimo di quattro ruote. Potete scrivergli “scusa non ci passavo!” con le vostre chiavi, sulla fiancata. Potete alzargli i tergicristalli e bloccarglieli col superattack… E altro ancora. Ma noi di Vorreiprendereiltreno , si sa, lottiamo con il sorriso per i diritti di tutti, contro ogni barriera, e la violenza non ci piace proprio. Ecco allora che nascono loro, i nostri adesivi ufficiali».
Fonte: iltirreno.gelocal.it

(s.c./m.n.)

Post precedente

13 medaglie italiane agli Europei di atletica di Grosseto

Prossimo post

Everyware rende accessibili ai disabili i cellulari

The Author

Simone Croce

Simone Croce

Mi chiamo Simone, sono nato nel 1990 e mi definiscono il cuore sportivo del gruppo: non c’è disciplina sportiva – olimpica e paralimpica – di cui non abbia notizia in merito a punteggi, giocatori, livelli in classifica.

Nell’ultimo anno, mi sono lanciato in una nuova avventura di speaker radiofonico e conduttore di video interviste scoprendo un lato di me ironico e socievole.

Sulla redazione di articoli ancora ci sto lavorando… non a caso il mio soprannome è quello di “uomo sintesi”….. ce la farò (e ce la faranno i miei colleghi Volonwrite!) a cavarmi più di due righe?