Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Gli atleti transessuali potranno essere ammessi alle Olimpiadi di Rio senza avere subito un intervento chirurgico che ne determini definitivamente il sesso. A dirlo l’International Olympic Committee in alcune linee guida appena pubblicate. D’ora in avanti, quindi, gli uomini trangender – cioè donne che hanno iniziato il processo per diventare uomini – dovrebbero poter partecipare alle gare maschili “senza restrizioni”. Mentre le donne trans dovranno dimostrare che il loro livello di testosterone è stabile sotto una determinata soglia per almeno un anno prima del loro debutto sportivo nelle categorie femminili. È, tuttavia, importante sottolineare che il documento rappresenta una raccomandazione da applicare in vista delle prossime Olimpidi a Rio de Janeiro, e non un obbligo per le federazioni sportive internazionali.

Fonte: west-info.eu

Categories: News

Comments are closed.