News

Architetti bendati e in carrozzella per provare la disabilità

GENOVA, 17 NOV – Capire la disabilità con una vera e propria simulazione, per imparare a costruire edifici e strade senza barriere architettoniche. È questo il motivo per il quale architetti e ingegneri hanno percorso le strade del centro di Genova bendati e con il bastone bianco, mentre altri testavano la praticità delle aree di Palazzo Ducale su sedie a rotelle.
Un corso pratico promosso dal Comune di Genova con la Consulta handicap, per far capire con una ‘prova su strada’ le difficoltà che incontrano ogni giorno le persone disabili e cercare, insieme, di superarle.
“È un modo per aprire la mente di ingegneri e architetti progettisti e far capire come si possono superare le barriere architettoniche – spiega l’architetto Andrea Malaspina, uno dei responsabili della Consulta Handicap comunale -. In questo caso abbiamo una prova per le disabilità sensoriali e sperimentazioni sulle disabilità motorie”.

http: www.ansa.it/liguria

Post precedente

Street art al MAU. Museo d'Arte Urbana di Torino

Prossimo post

Perché siamo attratti dalle foto spaventose? Il nostro inconscio vuole esorcizzare le paure

The Author

redazione

redazione