News

Arianna : un innovativo sistema che guida i disabili visivi con lo smartphone

In.sight, costituitasi a Gennaio del 2015, è una startup innovativa, spin-off accademica dell’Università di Palermo che nasce dalla volontà di incentivare la mobilità in autonomia di non vedenti o ipovedenti sfruttando tecnologie ICT.

La società ha ideato ARIANNA, un sistema di navigazione assistita a basso costo e poco invasivo sull’ambiente dedicato alle persone ipovedenti e non vedenti, con l’obiettivo di aumentarne l’autonomia. Il sistema, permette agli utenti di muoversi, guidati passo passo dal loro smartphone lungo dei percorsi posati al pavimento con del semplice nastro adesivo o della vernice.

Il funzionamento di ARIANNA può essere riassunto nel modo seguente: la fotocamera dello smartphone, orientata verso il pavimento, cattura continuamente le immagini dello spazio prossimo all’utente in movimento e identifica il percorso da seguire. L’utente, attraverso il suo cellulare, riceve un segnale di vibrazione in modo da capire come correggersi per seguire il percorso. Lungo il percorso sono installati periodicamente dei riferimenti speciali (tags), che consentono di avere altre informazioni, anche audio, legate alla posizione dell’utente.

Le informazioni sulla navigazione, e relative all’ambiente che circonda l’utente, sono l’aspetto innovativo rispetto agli attuali ausili basati sui percorsi tattili, questi pur orientando l’utente sul percorso, non danno indicazione sul punto che ci si accinge a raggiungere ne sui punti di interesse che si trova attorno. Inoltre i percorsi tattili sono costosi e difficili da modificare secondo le esigenze dei luoghi, mentre ARIANNA si basa su una comunissima striscia colorata, economica e di semplice installazione o modifica.

Gli attuali sistemi ICT per la navigazione, come WayFinder, Navatar, ibeacon e e-white si basano su localizzazione radio, disponibile in outdoor con GPS e in indoor con WiFi o Bluetooth, entrambe le soluzioni hanno precisioni limitate al metro o richiedono un infrastruttura complessa e costosa, e inoltre non possono offrire la guida passo passo.

Rispetto a tutte le soluzioni concorrenti, ARIANNA si posiziona quindi con un migliore risultato in termini di precisione a fronte di un’infrastruttura decisamente semplice ed economica.

ARIANNA sfrutta la visione artificiale e non richiede strumentazione dedicata, ma usa le tecnologie esistenti e già in possesso dell’utente come smartphone/tablet, telecamere e connessione dati.

Questi vantaggi rispetto agli altri sistemi permettono ad ARIANNA di essere impiegata in qualsiasi ambiente indoor (uffici pubblici, aeroporti, musei, ospedali, centri commerciali, etc.) e outdoor (stazioni, aree pedonali, percorsi naturalistici e turistici, etc.). Inoltre, ARIANNA può essere corredato di una gamma differenziata di servizi aggiuntivi, per qualsiasi tipo di utenti, che conferiscono valore aggiunto al sistema di navigazione e che siano altamente differenziati a seconda dell’ambiente di riferimento (audioguide, notizie e informazioni connesse ai luoghi; tracking in tempo reale, generazione e gestione delle mappe, pubblicità mirata, etc.).

In.sight è stata premiata come una delle cinque migliori Start-Up del 2014 dalla UK Trade & Investment del consolato britannico in Italia.

Fonte: italiaccessibile.it

(s.c./s.f.)

Post precedente

Wikipedia in voce per i non vedenti

Prossimo post

Dal trasporto carrozzine alla guida disabili, le soluzioni di accessibilità dei veicoli Ford

The Author

Simone Croce

Simone Croce

Mi chiamo Simone, sono nato nel 1990 e mi definiscono il cuore sportivo del gruppo: non c’è disciplina sportiva – olimpica e paralimpica – di cui non abbia notizia in merito a punteggi, giocatori, livelli in classifica.

Nell’ultimo anno, mi sono lanciato in una nuova avventura di speaker radiofonico e conduttore di video interviste scoprendo un lato di me ironico e socievole.

Sulla redazione di articoli ancora ci sto lavorando… non a caso il mio soprannome è quello di “uomo sintesi”….. ce la farò (e ce la faranno i miei colleghi Volonwrite!) a cavarmi più di due righe?