Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Gli ospiti presenti, accolti e intervistati in diretta dai nostri Laura Baldacchino e Simone Piani, costituivano di certo esperti rappresentativi di come la connessione tra arte e disabilità trova forma all’interno dei Servizi e delle realtà della salute mentale a Torino.

Erano presenti sul palco della quarta serata dei Dialoghi tea Taramino, ex educatrice del Comune di Torino referente dei progetti di arte e disabilità, Elena Menin dell’Associazione Artenne,  Alberto Taverna, psicologo e coordinatore del Centro Diurno di Via Bidone, e Luca Lusso de Il Tiglio Onlus.

Quella presente a Torino è una vera e propria expertise artistica, che si è sviluppata in questi anni concretizzandosi in progetti variegati e diversi tra loro per forma e per destinatari, ma uniti dallo stesso fil rouge: l’arte può essere per tutti, e può essere di tutti.

L’occasione dei Dialoghi si è rivelata fruttuosa, non solo per presentare al pubblico di Piazza d’Armi alcune delle realtà torinesi che si occupano di disagio psichico, ma anche e soprattutto per riflettere sui lasciti e sulle speranze di Basaglia, da cui prende il nome la legge che, 40 anni fa, ha permesso l’abolizione dei manicomi in Italia.

Cosa è diventata, concettualmente, l’abolizione dei manicomi? Come è stato trasformato lo spazio fisico, ma soprattutto sociale, lasciato dai manicomi?

Gli ospiti, presentando le proprie realtà lavorative, hanno dimostrato che l’arte sia uno degli strumenti accessibili fuori dai manicomi, e non sempre con una finalità strettamente terapeutica: ponendosi come spazio di libertà, di espressione emotiva e concettuale, che produce  valore individuale per chi la pratica, ma anche e soprattutto dal valore politico per chi la accoglie e la riconosce.
Non una panacea per tutte le difficoltà soggettive, ma occasione per esplorarsi ed esplorare la variabilità umana, riconoscendola come squisitamente umana e con più che pieno diritto di espressione.

Dopo il dialogo con gli ospiti Il Tiglio Onlus ha presentato lo spettacolo teatrale “Il re dei ciarlatani”, che ha dato spunti di riflessione sul concetto sociale di “normale” e sui movimenti che le persone sono capaci di fare tra “il dentro e il fuori la norma”.

Di seguito potete trovare le interviste post- dialogo sui temi della salute:
tea https://www.youtube.com/watch?v=JGOfzeu70hw

Taverna https://www.youtube.com/watch?v=FU1n7XP8nmU

Menin https://www.youtube.com/watch?v=9nXkVL7tNyA


Oggi 14 luglio i Dialoghi termineranno con la serata sugli adolescenti, dal titolo: “La sfida dell’elastico: adolescenti in famiglia”. Alle 20.00 il dialogo a cura di Centro d’Ascolto Aria, si concentrerà sulle dinamiche dell’adolescente tra il bisogno di autonomia e appartenenza all’interno della famiglia.

Categories: News

Comments are closed.