News

Associazione Freewhite Ski Team

 

Tempo di sciate e week end ad alta quota, settimane bianche (per chi ha la possibilità di partire) e cioccolate calde tra paesaggi innevati. C’è chi si diletta tra tavole da snowboard e sci di velocità, e chi, come la sottoscritta che di sport ne pratica ben poco, si limita a leggere notizie a riguardo, per saperne di più. Ed è proprio navigando un po’ in rete che ho potuto apprendere informazioni interessanti che condivido qui con voi…e chissà che possano essere spunto per nuove passioni sportive!

Sono infatti numerose le attività che si possono fare sulla neve, suggerite a seconda del tipo di disabilità o patologia: ad esempio, nel caso di di disabilità agli arti inferiori quali paraplegici, post polio, spina bifida, è indicato il monosci; il bisci (un monosci spinto da un istruttore) si consiglia per disabilità sia ad arti inferiori che superiori, come tetraplegici, tetraparetici, distrofia muscolare, displasia, diplegia, ma anche disabili fisici e mentali gravi.

Gli stabilizzatori per la discesa sono indicati per amputati, mentre il dualsky (una seduta con sotto due sci), a seconda delle capacità, può essere usato in caso di persone con disabilità  sia agli arti inferiori che agli arti superiori.

La montagna è però sinonimo anche di tranquillità, relax, natura: passeggiate e ciaspolate sulla neve possono essere una valida alternativa per chi non ama un divertimento spericolato.

Le offerte per un turismo invernale accessibile sono molte, e nel dettaglio l’associazione sportiva dilettantistica  Freewhite ski team promuove interessanti iniziative a Sestriere (To), attuando la sua filosofia “lo sport è per tutti!” : lo ski team dispone infatti di attrezzature per ogni tipo di disabilità, e di maestri esperti e competenti. Per la stagione 2014 propone appuntamenti a titolo gratuito: corsi di avviamento e perfezionamento di sci alpino, di sci di fondo e di snowboard per persone con disabilità.

I corsi si svolgono da gennaio ad aprile; l´associazione considera l´esperienza dello sport come momento di integrazione e di aggregazione sociale, confermando la sua azione volta al servizio di tutte le persone. Freewhite promuove, organizza, potenzia e valorizza lo sport, in particolare la disciplina dello sci, tra le persone diversamente abili e fornisce sostegno psicologico agli stessi ed alle loro famiglie.

Per maggiori dettagli vi invito a consultare il sito internet  www.freewhite.it.

Una sana domenica sportiva non può che essere un’occasione divertente e salutare…anche per la sottoscritta!

Claudia Cespites

Post precedente

Hotel a 6 stelle

Prossimo post

Grazie, Nuto

The Author

Claudia Cespites

Claudia Cespites

Ci sono persone che da subito nascono con la vocazione per il mondo del sociale: sognano di diventare educatori, assistenti sociali, insegnanti.
E poi ci sono persone che nel colorato panorama del sociale ci "inciampano" per caso, come è successo a me. A differenza di tanti miei colleghi dell'associazione io provengo da un mondo completamente differente, con studi in comunicazione e marketing e con un contratto di lavoro come addetta ufficio presso un supermercato alimentare: ero abituata a confrontarmi con numeri e dati, più che con le persone.
Ma a volte, per fortuna, la vita ti riserva percorsi di crescita personale e professionale imprevedibili, che cambiano completamente il tuo modo di pensare e la prospettiva con cui ti rapporti a ciò che ti circonda.
Da quando, due anni fa, ho risposto a quell'annuncio di stage in comunicazione sociale presso l'Associazione Volonwrite, la mia vita è cambiata.
Ad oggi mi chiedo come sarebbero stati i miei giorni senza questa realtà: sicuramente più grigi, più "soli" e più superficiali...
A Volonwrite devo tantissimo: per me si tratta di una seconda famiglia, più che di un'associazione...e si sa, la famiglia non si abbandona mai!

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *