Ario Dal Bo
Author Archive

Ario Dal Bo

Molti identificano la mia posizione come un basamento o una colonna portante, invero mi raffiguro nell’orpello di un capitello che sovrasta la struttura e crea dinamismo nell’insieme.

Mai le parole, fautrici d’immagini d’intelletto, sono state in ambito associativo armonizzate da suoni e colori che possano carpire l’essenza del verbo e convogliarli in stimolazioni psicoaudiovisive più dirette ed immediate. Ed è allora che l’evento o l’intervista divengono impressione del momento presente per la rimembranza futura.

Non una registrazione fredda ed asintomatica, tipica di una qualsiasi azienda televisiva, ma un flusso intriso di spirito di gruppo, passione e desiderio d’espressione che portano in risalto il percorso piuttosto che il prodotto finale.

Arrivo da una formazione tecnico ed artistica e non posso esimermi dal decorare ogni cosa in un connubio di elementi razionali ed irrazionali che molto spesso fuorviano l’ascoltatore o il visualizzatore dalla reale comprensione, senza realizzare che il significato è semplicemente il riflesso della loro sensibilità.

Molte aziende di comunicazione portano in risalto la facondia ed il tecnicismo letterario a discapito del fattore audiovisivo, ma quest’ultimo non può essere un elemento transitorio, bensì una condizione durevole e definitiva che possa donare alla struttura dinamismo e sentimento,

al pari di un capitello che sovrasta la colonna.

Chi siamo

Molti identificano la mia posizione come un basamento o una colonna portante, invero mi raffiguro nell’orpello di un capitello che sovrasta la struttura e crea dinamismo nell’insieme. Mai le parole, fautrici d’immagini d’intelletto, sono state in ambito associativo armonizzate da suoni e colori che possano carpire l’essenza del verbo e

Read More