Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Sono davvero contenta e mi viene il desiderio di cominciare a seguire ed invitare ad occuparsi di persone disabili anche altre trasmissioni di intrattenimento. Nella puntata del lunedì dei Soliti Ignoti di questa settimana si è davvero realizzata una delle novità sperate! Non era stata ancora resa accessibile la scenografia, non erano presenti concorrenti con disabilità evidenti, motorie o intellettive, ma….rullo di tamburi, si è parlato bene di disabilità! Uno degli ignoti infatti, era tra i progettisti di un paio di occhiali che, attraverso la realtà aumentata, permetteva ai non udenti di visualizzare immediatamente le parole dei loro interlocutori in forma scritta. Davvero un gran bel mestiere ed una preziosa notizia per gli spettatori! Si può fare ancora moltissimo, ma non si può negare che gli autori stiano facendo degli sforzi! Amadeus continua così sono sicura che arriveranno presto delle novità. Basta cominciare e poi gli spunti possono crescere, non essere più solo dei sassolini, ma diventare una valanga! Resta comunque valida la mia proposta di consulenza sulla disabilità e i desideri delle persone con handicap. Del resto siamo già abituati ad essere i SOLITI INVISIBILI da sempre nella vita. Possiamo farlo anche in televisione!

Fonte: lastampa.it

(s.c./l.v.)

Categories: News

Comments are closed.