News

Brevi sulla disabilità – 11 maggio 2018

La retina artificiale dagli inchiostri dei tatuaggi

Converte gli impulsi luminosi in elettrici

Una retina artificiale fabbricata a partire da pigmenti organici molto economici,innocui e ampiamente diffusi, usati per cosmetici e tatuaggi, potrebbe restituire la vista a coloro che l’hanno persa: è quello che si augurano i ricercatori della ricerca pubblicata sulla rivista Advanced Materials e condotta tra Svezia e Israele, con le università di Linköping eTel Aviv.

Continua a leggere su: www.ansa.it

Paralimpici: L’appello di Martin: “Al Sestriere l’albergo per lo sport rischia la chiusura”

Un progetto che va avanti da anni, ma che rischia di finire. L’argento olimpico in combinata del 1992 ad Albertville, Martin, impegnato nella corsa contro il tempo per recuperare 200 mila euro.

Continua a leggere su: www.gazzetta.it

Lavoro per disabili con VedoCurriculum

Progetto dedicato a persone affette da Sindrome ‘X Fragile’.

ROMA, 6 MAG – “Mi chiamo Valentina, ho 30 anni, vivo a Fabrica di Roma e sono sposata con Eugenio”. Si presenta così la giovane donna che, in un video, si muove fra casa e la scuola materna dove collabora come cuoca.

Continua a leggere su: http: www.ansa.it

Post precedente

Brevi sulla disabilità - 10 maggio 2018

Prossimo post

Brevi sulla disabilità - 14 Maggio 2018

The Author

redazione

redazione