Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

UN TORNEO DI TENNIS SEMPRE PIÙ INTERNAZIONALE

Sarà anche quest’anno una manifestazione di assoluto prestigio il Torneo di Tennis in Carrozzina “Alpi del Mare” di Cuneo, la cui diciannovesima edizione, in programma dal 15 al 18 marzo, annovererà tra i propri partecipanti alcuni atleti che si collocano tra il 13° e il 59° posto del ranking mondiale, molti dei quali tennisti paralimpici di livello internazionale. Oltre infatti a numerosi giocatori e giocatrici del nostro Paese, ne sono attesi anche dell’Argentina, dalla Bulgaria, dall’Olanda, dalla Svizzera e da altri Paesi ancora.

Continua a leggere su Superando

POLIS POLICY – SABATO A TORINO SI PARLA DI WELFARE

Torna “Polis Policy – Accademia di Alta Formazione”. Nella II Sessione, in programma dopodomani (sabato 17 marzo 2017), si affronterà la questione della sostenibilità del welfare sul lungo periodo, provando a rispondere a un quesito fondamentale: ci saranno ancora le risorse per mantenere i nostri attuali livelli di benessere, la nostra sanità e i nostri stili di vita?

Continua a leggere su Torino Oggi

LA VAL DI SUSA ATTENDE TANTI ATLETI SPECIAL OLYMPICS

Ben 474 atleti, provenienti da varie Regioni d’Italia, arriveranno dal 18 al 24 marzo in Val di Susa, per cimentarsi nelle gare di sci alpino, sci nordico, corse con le racchette da neve e snowboard, durante i XXIX Giochi Nazionali Invernali di Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettiva, che festeggia proprio quest’anno il proprio cinquantesimo anniversario. Si rinnoverà dunque ancora una volta, anche all’insegna dello sport unificato, praticato insieme ad atleti senza disabilità, una sfida che è soprattutto con se stessi.

Continua a leggere su Superando

UN BRACCIO FATTO DI LEGO: SE LO COSTRUITO DA SOLO IL 18ENNE DAVID AGUILAR

Da bambino costruiva con i mattoncini case, macchine e moto: poi, a 9 anni, ha assemblato la sua prima protesi, applicandola al braccio destro, sviluppato solo parzialmente. Oggi ha evoluto il suo ausilio, dando vita a un arto capace di muoversi. E di abbracciare i suoi amici. Con i mattoncini Lego, generazioni di bambini e ragazzi hanno costruito e costruiscono un po’ di tutto: case, stazioni, vere e proprie città. David, però, ci ha costruito qualcosa di cui aveva proprio bisogno: il braccio che gli mancava. “Quando ero bambino, con i Lego costruivo macchine, aeroplani, moto. Ora, mi sono costruito un braccio”, racconta l’ingegnoso giovane, David Aguilar, 18 enne di Andorra, nel video “A limb from Lego”, appena pubblicato dalla società di comunicazione “Great Big Story”.

Continua a leggere su Redattore Sociale

A cura di Stefania Barbagallo, Nicol Gavioli, Nancy Sgarlata e Lillo Veneziano

Comments are closed.