NewsSport&Disabilità

Bronzo per la coppia Bertagnolli-Casal ai Mondiali di sci alpino

Sono iniziati domenica 22 gennaio, a Tarvisio (UD), i Campionati Mondiali di sci alpino paralimpico. La rassegna, organizzata dall’International Paralympic Committee in collaborazione con la FISIP (Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici), terminerà martedì 31 gennaio.

Sono 120 in totale, provenienti da ben 30 nazioni diverse, gli atleti che in questi giorni stanno prendendo parte ai Mondiali di sci alpino paralimpico di Tarvisio (UD). Sulle piste friulane, i più grandi campioni internazionali si stanno dando battaglia nelle specialità Super G, Gigante, Discesa e Slalom, suddivisi nelle categorie standing (in piedi), sitting (seduti) e visually impaired (ciechi e ipovedenti). Tra gli italiani, in gara ci saranno Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal (guida) per i visually impaired, Davide Bendotti, Andrea Valenti e Melania Corradini per i sitting, Renè De Silvestro, Danilo Rossi e Alessandro Varotto per i sitting.

La cerimonia d’apertura si è svolta domenica scorsa in Piazza Unità a Tarvisio, con la presenza delle autorità internazionali e nazionali come Sir Philip Craven (Presidente IPC), Luca Pancalli (Presidente CIP) e Tiziana Nasi (Presidente FISIP). A questi ultimi, è stata consegnata da Craven in persona la spilla d’oro del Comitato Internazionale; nel discorso d’apertura, dal Presidente Pancalli è arrivato anche un messaggio di vicinanza ai cittadini colpiti dal terremoto e dal maltempo nel centro Italia.

Le più grandi speranze della spedizione azzurra sono rivolte al visually impaired Giacomo Bertagnolli, guidato da Fabrizio Casal: dopo il podio di due anni fa in Coppa del Mondo con Achille Crispino, con la sua nuova guida Bertagnolli ha già conquistato una Coppa del Mondo e, nonostante la sua giovanissima età, si sta ripetendo in questa stagione grazie a sei vittorie e dieci podi totali. La coppia è partita subito forte, grazie ad un ottimo quinto posto nella Discesa Libera di mercoledì mattina sulla pista di Prampero; ma è nel Super G di ieri che i due atleti hanno dato il meglio di se stessi conquistando un bronzo, sempre a Prampero, dietro ai canadesi Macroux/Leitch e agli slovacchi Krako/Brozman.

Soddisfazione per Bertagnolli nelle parole riportate dal sito ufficiale FISIP: «Troppa emozione, difficile da descrivere. Ci siamo divertiti tantissimo perché questo Super G era bello veloce, ma anche molto tecnico, per cui siamo riusciti a dare il meglio di noi. Il nostro allenatore Davide Gros e tutto questo tifo straordinario ci hanno caricato a molla ed è arrivata la medaglia». Sulla stessa lunghezza d’onda anche Casal: «Ieri in discesa ero molto più veloce di lui, oggi invece è andato tutto per il meglio e siamo riusciti a conquistare la medaglia». I due atleti si sono poi uniti al Presidente Pancalli dedicando la medaglia a chi, in questi giorni, sta vivendo la difficile situazione in centro Italia.

Post precedente

Legge 104 e permessi da lavoro per assistere familiare disabile. Durata e attività consentite

Prossimo post

Don’t be a bully, loser”, il video che sfida il cyberbullismo

The Author

Marco Berton

Marco Berton