News

Bulli del web, arriva il “glossario” dei medici. Con i 5 segni di riconoscimento

In occasione della prima Giornata nazionale contro bullismo e cyber bullismo, Sanità in-Formazione pubblica i 5 segnali d’allarme per individuare i persecutori, che spesso colpiscono proprio persone con disabilità. E c’è anche un “glossario” del cyberbullismo in 8 punti: dal flamer allo stalker.

Il cyber bullismo in 5 “segnali” e 8 parole: in occasione della prima Giornata nazionale dedicata a questo tema, arriva il contributo di Sanità in-Formazione, che ha affidato allo psicologo Stefano Lagona la realizzazione di questa “guida”, a corredo del corso “Le nuove dipendenze: internet ed il gioco d’azzardo patologico”, organizzato insieme a Consulcesi Club. Lagona individua i cinque segnali d’allarme per individuare i persecutori online e il “glossario” del cyberbullismo in otto punti: dal flamer allo stalker. Uno strumento utile, a disposizione soprattutto dei medici, per prevenire un fenomeno che, secondo Telefono Azzurro, si verifica almeno una volta a giorno, provocando in un caso su 10 il tentativo di suicidio da parte della vittima. Una vera e propria “piaga”, che spesso colpisce, con particolare cattiveria, anche le persone con disabilità.

Le 8 parole del glossario del cyber bullismo. La prima parola è “flaming”: indica i messaggi on line violenti e volgari che hanno lo scopo di suscitare liti e battaglie verbali in un sistema informatico. La seconda è “molestie” (harassment), con cui si intende la “spedizione continuativa di messaggi volgari o di insulto volti a irritare e ferire psicologicamente la vittima”. La terza è “denigrazione”, che indica “i messaggi che hanno lo scopo di danneggiare la reputazione della vittima”.

Continua a leggere su Superabile.it

Data: 07/02/2017

Post precedente

La Ledha a Belpietro: "I disabili non sono una tassa"

Prossimo post

Applicativi liberi nella scuola di tutti e per tutti

The Author

redazione

redazione