News

Cammini per tutti: percorrere la via Francigena in handbike

Nuova impresa di Pietro Scidurlo, autore della prima guida al Cammino di Santiago per tutti. “È una esplorazione per testare se è percorribile anche dalle persone con disabilità”. Percorrerà in media 60/70 chilometri al giorno. Con lui si parlerà di cammini e di città accessibili a Fa’ la cosa giusta!

A Pietro Scidurlo piace aprire nuove strade. Ha realizzato per primo una guida al Cammino di Santiago per tutti, edito da Terre di mezzo. E ora si sta preparando a una nuova impresa: percorrere in handbike la ciclovia Francigena, che in poco più di mille chilometri unisce il Colle del Gran San Bernardo a Roma. “È una prima esplorazione del percorso, per testare se questa ciclovia sia percorribile anche dalle persone con disabilità – spiega -. Così da poterla migliorare e al limite modificare”. Pietro non sarà solo. Si è unito all’impresa anche Roberto D’Amato (pedalerà con una gamba sola) e Giancarlo Cotta Ramusino, camminatore e autore di guide. Il 2016 è l’anno nazionale dei Cammini, proclamato dal Ministero dei beni culturali. Regioni e Comuni puntano sui grandi percorsi come una nuova opportunità di sviluppo. Lungo la Via Francigena Pietro, Roberto e il team di Free Wheels (la onlus fondata dallo stesso Pietro) che li accompagna terranno delle conferenze in alcuni comuni: Pavia, Piacenza, Lucca, Siena, Viterbo, Formello e Roma. “Vogliamo che gli amministratori locali e la popolazione prendano consapevolezza che i cammini possano essere un’occasione di sviluppo solo se sono veramente per tutti”. Partirà il 28 marzo, da Somma Lombardo, comune della provincia di Varese in cui è nato. “Percorreremo in media 60/70 chilometri al giorno”.
Pietro Scidurlo sarà a Fa’ la cosa giusta!, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, organizzata a Milano, dal 18 al 20 marzo, da Terre di mezzo. Presenterà le iniziative di Free Wheels e parteciperà a due incontri sabato 19 marzo. Il primo, dalle ore 14.30 alle 16, dedicato alle “Città senza barriere: esempi concreti di città accessibil”: si parlerà in particolare di Milano, Venezia e Roma. Il secondo, dalle ore 17 alle 18, dal titolo “Tutte le strade. Mille modi per mettersi in cammino”, proporrà la testimonianza di alcuni camminatori che hanno macinato migliaia di chilometri lungo i principali cammini del mondo. Non poteva quindi mancare Scidurlo.

Data: 15/03/2016

Fonte: Redattoresociale.it

Post precedente

Accessibilità in edifici storici: un caso (poco) esemplare

Prossimo post

Venezia accessibile, un giro in gondola senza barriere – VIDEO

The Author

redazione

redazione