News

Casa Clementina, a Siena 18 ragazzi disabili vanno a vivere da soli

Nella città toscana inaugurato un grande appartamento gestito dai volontari dell’associazione Le Bollicine, che aiuteranno i ragazzi con disabilità a vivere in autonomia. Nella struttura anche un rustico per attività laboratoriali.

Si chiama Casa Clementina ed è l’appartamento in via Mattioli a Siena che, tramite la gestione dei volontari dell’associazione Le Bollicine, sarà destinato all’accoglienza di diciotto ragazzi con disabilità, a cui poi se ne aggiungeranno gradualmente altri quindici, che qui potranno sviluppare una vita in autonomia. La struttura, inaugurata domenica scorsa, è composta, oltre che da grandi spazi esterni, da un ingresso, una cucina, tre camere da letto, un soggiorno, due bagni e una zona lavanderia. Al piano sottostante c’è un rustico che sarà adibito ad attività laboratoriali. Il progetto interesserà circa 20 volontari delle associazioni: due educatori professionali, due psicologi e un assistente sociale.

“Siamo – ha detto l’assessore alle Politiche sociali della Regione Toscana Stefania Saccardi, che era presente all’inaugurazione – orgogliosi di un territorio che è in grado di elaborare progetti sociosanitari così importanti nell’affrontare le tematiche sulla disabilità, grazie all’apporto delle associazioni e del volontariato. Lo spirito è quello giusto perché non dobbiamo costruire luoghi chiusi ma far vivere questi ragazzi in percorsi di vita comune. E il segno dell’azione politica e istituzionale si misura proprio nella capacità di dare risposte concrete, a chi ne ha più bisogno, in termini di efficienza e organizzazione dei servizi”. All’inaugurazione erano presenti anche i referenti dell’associazione e il presidente dell’Asp Città di Siena, Carlo Rossi, l’assessore al Sociale del Comune di Siena, Anna Ferretti.

Data: 15/12/2015

Fonte: Superabile.it

Post precedente

“Lo Sguardo e la Speranza”: Melazzini e la lotta contro la Sla

Prossimo post

L'UICI apre la sua Agenzia per la tutela dei diritti

The Author

redazione

redazione