La Salute in Comune - 2014

Centro Relazioni e Famiglie del Comune di Torino a La Salute in Comune 2014

Il Centro Relazioni e Famiglie del Comune di Torino è un servizio gratuito, aperto a tutte le cittadine e i cittadini centrorelazionifamiglieresidenti, che offre informazioni, orientamento e consulenza su problematiche legate alle relazioni interpersonali e familiari. Il Centro, aperto nel 2010, rappresenta un punto di riferimento e incontro sia per la cittadinanza che per gli operatori dei servizi sociali, educativi e sanitari: si trova in Via Bruino 4 (angolo Corso Francia), facilmente raggiungibile con la metropolitana e con i mezzi pubblici.

Nello specifico si occupa di:

  • sostegno genitoriale;
  • coppie in fase di separazione;
  • donne vittime di violenza;
  • famiglie in difficoltà;
  • sfera sessuale;
  • diritto di famiglia e tutela delle persone;
  • diritti e opportunità di conciliazione tempi di lavoro e familiari;
  • aiuti economici;
  • biblioteca per genitori.

Ma il Centro Relazioni e Famiglie non è solo questo, bensì una rete che mette in sinergia istituzioni (Direzione Centrale Politiche Sociali – Servizio Promozione della Sussidiarietà e della Salute, Famiglia, Settore Pari Opportunità, ASL TO1 e TO2, Rete dei Centri di Ascolto, Consultori Familiari, Circoscrizioni), realtà del privato sociale e associazioni.

Ieri, 16 luglio 2014, a la Salute in Comune, il tema è stato “Relazioni e Famiglie”. Consolata Galleani, educatrice del Centro, ci ha offerto una riflessione più approfondita sulle attività svolte e sulla situazione delle famiglie torinesi: «Il Centro Relazioni e Famiglie non offre terapie vere e proprie ma consulenze, orientamento e accoglienza alla famiglia in tutte le sue forme; in particolare operiamo nelle situazioni di difficoltà relazionale legate alla coppia, al rapporto genitori-figli ma anche tra fratelli e sorelle. Al nostro interno lavorano psicologi dell’ASL e del privato sociale, una pedagogista, un sessuologo (unico ente pubblico ad offrire una consulenza di questo tipo), una delegata CGIL sulla tematica della conciliazione tempi/orari e consulenti sul supporto fisiologico e psicologico alle donne in menopausa chiamato FINESTRA D’ARGENTO».

Sono tante anche le associazioni che non solo collaborano ma sono a tutti gli effetti partner del progetto: «Associazione Scuole, Associazione AGEDO, Associazione MEDIARE, Mediatori Familiari di Torino, Associazione Diatheke,  Torino Bimbi, Associazione Culturale Episteme, Rete dei Consultori, Casa dell’Affido, Gruppo Famiglie Patrizia Ronco, Associazione Famiglie Arcobaleno, Associazione Terra Mia, Associazione MAMI “Il Luogo delle Mamme” e tante altre».

Un ultimo spunto sul dialogo all’interno e all’esterno delle famiglie e delle coppie giovani: «Il lavoro che facciamo dovrebbe essere preventivo, dovrebbe agire prima che le cose scoppino, nelle normali difficoltà che le famiglie trovano nel loro naturale ciclo di vita prima che la fase diventi patologica. Purtroppo le famiglie e le persone fanno un po’ fatica a raccontarsi, devo dire che le donne, sotto questo punto di vista, sono un po’ più brave: capiscono quando hanno bisogno di aiuto e lo chiedono. Devo confessare come, invece, le coppie giovani mi abbiano stupito in modo positivo perché si fanno aiutare sia sulle problematiche relazioni che su quelle sessuali: mi sembra davvero una bella cosa intervenire fin da giovani eliminando difficoltà e non detti, esplicitando in coppia la propria fatica».

Per Associazione Volonwrite
Marco Berton

 

Post precedente

Nuovi genitori

Prossimo post

Separazioni: ripartiamo con il Punto Familia

The Author

Marco Berton

Marco Berton

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *