Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Glimmer è la prima app di dating online che non nasconde la disabilità dei suoi utenti.In quelle sul mercato attualmente, Tinder in primis, includere il proprio handicap tra le informazioni del profilo è, infatti, impossibile. Dal formato delle immagini che spesso non permette la figura intera, e quindi la possibilità di vedere per esempio una sedia a rotelle, fino all’esplicita comunicazione, nero su bianco, del tipo di disabilità di cui si è portatori. Per questo il fondatore della nuova app Geoffrey Anderson, che è stato ispirato da suo fratello con problemi cognitivi, ha deciso di ripensare gli appuntamenti virtuali partendo da quello che accade a ciascuno di noi nella vita di tutti i giorni. Dove, se si decide di uscire con qualcuno è impossibile, una volta seduti al tavolino di un bar o al cinema, non presentarsi per quello che si è realmente. Ecco perché, anche nel mondo degli incontri online, è importante e necessario poter mostrare, in maniera trasparente, anche un handicap.

Fonte: west-info.eu

(s.c./s.f.)

Categories: News

Comments are closed.