News

Come rendere gli hotel più accessibili ai Down

Molto spesso i cartelli informativi negli hotel e nei villaggi turistici sono poco comprensibili per chi ha una disabilità intellettiva e in particolare per i Down. Per questo motivo il portare Bed&Care, in collaborazione con l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), ha realizzato un video-tutorial e pubblicato un articolo contenente tutte le indicazioni utili, rivolte a operatori, albergatori e agenzie di viaggi, per insegnare loro come migliorare la qualità dei servizi per questi clienti “speciali”. L’iniziativa fa parte di una più ampia campagna d’informazione che ha l’obiettivo finale di contribuire a innescare un cambiamento culturale che porti a considerare l’accessibilità dei luoghi, degli spazi e delle informazioni come un valore di tutti e capace di orientare le scelte di consumo a prescindere dall’esistenza o meno di un bisogno personale.

Fonte: west-info.eu

(s.c./l.v.)

Post precedente

Il sito che decodifica la lettura di un dislessico

Prossimo post

'Mentre il re di Prussia faceva la guerra, chi gli rammendava i calzini?' di Zidrou e Roger Fumetti

The Author

Simone Croce

Simone Croce

Mi chiamo Simone, sono nato nel 1990 e mi definiscono il cuore sportivo del gruppo: non c’è disciplina sportiva – olimpica e paralimpica – di cui non abbia notizia in merito a punteggi, giocatori, livelli in classifica.

Nell’ultimo anno, mi sono lanciato in una nuova avventura di speaker radiofonico e conduttore di video interviste scoprendo un lato di me ironico e socievole.

Sulla redazione di articoli ancora ci sto lavorando… non a caso il mio soprannome è quello di “uomo sintesi”….. ce la farò (e ce la faranno i miei colleghi Volonwrite!) a cavarmi più di due righe?