News

Con questa app anche sordi e ciechi possono godersi un film

WhatsCine è il nome dell’applicazione in lingua spagnola che rende accessibile il cinema e la televisione alle persone con disabilità visiva e uditiva. La società di Madrid che l’ha realizzata, grazie alla collaborazione dell’Università Carlos III, ha creato un dispositivo che permette di godere di selezionati film e serie TV mediante la sincronizzazione sul cellulare di sottotitoli o del linguaggio dei segni per coloro che sono sordi, o della descrizione audio per i ciechi. Dopo aver raggiunto oltre 500 sale cinematografiche in tutta la Spagna e ottenere un contratto con la Movistar, WhatsCine inizierà presto la sua espansione verso le comunità di lingua spagnola presenti negli Stati Uniti e in America Latina dove circa 67 milioni di persone vivono con disabilità sensoriali.

Fonte: west-info.eu

(s.c./f.r.)

Post precedente

Addio a Tullio De Mauro. La disabilità nella lingua italiana.

Prossimo post

HB in paradiso: il derby è tuo!

The Author

Simone Croce

Simone Croce

Mi chiamo Simone, sono nato nel 1990 e mi definiscono il cuore sportivo del gruppo: non c’è disciplina sportiva – olimpica e paralimpica – di cui non abbia notizia in merito a punteggi, giocatori, livelli in classifica.

Nell’ultimo anno, mi sono lanciato in una nuova avventura di speaker radiofonico e conduttore di video interviste scoprendo un lato di me ironico e socievole.

Sulla redazione di articoli ancora ci sto lavorando… non a caso il mio soprannome è quello di “uomo sintesi”….. ce la farò (e ce la faranno i miei colleghi Volonwrite!) a cavarmi più di due righe?