Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Vi ricordate di Cuntala? Il gioco con le tessere colorate per insegnare ai bambini a non finire nella rete degli stereotipi? Da oggi, si chiama Pariqual e offre due importanti novità: propone un gioco in più e, ciliegina sulla torta, introduce personaggi disabili. Non solo, quindi, coppie omosessuali, famiglie multiculturali, donne operaie ed esploratrici, ma anche una bambina con un braccio più corto dell’altro per via di una malformazione. Che, insieme agli altri, rientra nel nuovissimo gioco My Wonderful Family. Un’idea per spiegare ai più piccoli la varietà familiare: dai nuclei monoparentali a quelli “allargati”, dalle coppie con bimbi disabili a quelle miste. Un memory a punti, disponibile in ben 5 lingue, in cui vince chi completa la sua famiglia prima degli altri. Il tutto sempre grazie alla creatività di Barbara Imbergamo, socia di Sociolab.

Fonte: west-info.eu

s.c.

Categories: News

Comments are closed.