News

Dichiarazione dei redditi 2016: come compilare il modello 730/2017

All’interno del Quadro E tutte le voci di detrazione e spese per i disabili. A partire dal 2015 l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti, oltre a quello “classico”, un modello di 730 precompilato, disponibile all’interno di un’area riservata a ciascun utente sul sito dell’Agenzia, contenente una parte delle informazioni reddituali e fiscali relative a ciascun cittadino. Il modello rimane disponibile anche quest’anno quindi vi invitiamo ad andare a rivedere la nostra sintesi delle informazioni essenziali per la compilazione di questo modello semplificato dei redditi.

Nel modello 730 ordinario o precompilato il contribuente può indicare nel quadro E oneri e spese sostenute per sé o familiari, anche disabili, ai fini della detrazioni IRPEF. Per i portatori di handicap e loro familiari sono previsti inoltre benefici fiscali, disponibili all’interno della Guida rilasciata dall’Agenzia delle Entrate.

Le spese mediche generiche e quelle di assistenza specifica sostenute dai disabili sono interamente deducibili dal reddito complessivo.
Le spese di assistenza specifica sostenute dai disabili sono quelle relative:
all’assistenza infermieristica e riabilitativa
al personale in possesso della qualifica professionale di addetto all’assistenza di base o di operatore tecnico – assistenziale esclusivamente dedicato all’assistenza diretta della persona
al personale di coordinamento delle attività assistenziali di nucleo
al personale con la qualifica di educatore professionale
al personale qualificato addetto ad attività di animazione e di terapia occupazionale.
Le persone disabili possono usufruire della deduzione anche se percepiscono l’assegno di accompagnamento. In caso di ricovero di un disabile in un istituto di assistenza e ricovero, non è possibile dedurre l’intera retta pagata, ma solo la parte che riguarda le spese mediche e paramediche di assistenza specifica. Per poter fruire della deduzione, è necessario che le spese risultino indicate distintamente nella documentazione rilasciata dall’istituto di assistenza.

Continua a leggere su Disabili.com

Data: 07/02/2017

Post precedente

Ice sledge hockey: Tori Seduti in finale

Prossimo post

La Ledha a Belpietro: "I disabili non sono una tassa"

The Author

redazione

redazione