News

Disabilità e lavoro: perde colpi la legge 68, ma la laurea aiuta

Solo una minima parte dei laureati con disabilità si affida ai benefici della normativa per trovare lavoro. Gli altri usano la rete di conoscenze, il passaparola e le agenzie interinali. I primi risultati di uno studio dell’Università di Macerata e l’analisi di Regolo, fondatore di Jobmetoo.

Il minimo storico è stato toccato nel 2013, con 18 mila disabili assunti a fronte di quasi 700 mila iscritti ai centri per l’impiego: una media di un avviamento per ogni 36 candidati in cerca di occupazione. A rilevarla fu la settima – e per ora ultima – relazione biennale della Camera sull’andamento della legge 68/99, che nel Belpaese regola l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità: segno che, a 15 anni dalla sua formulazione, la normativa – pur riconosciuta come una delle più avanzate in Europa – qualche cedimento iniziava a mostrarlo. Colpa della crisi, che negli ultimi anni ha fatto registrare un boom nelle richieste aziendali per l’esonero e la sospensione dei vincoli di legge. E che un anno fa ha spinto il governo Renzi a rimaneggiare la 68/99, introducendo obblighi più stringenti come pure maggiori incentivi economici, oltre alla possibilità per le ditte di assumere con la cosiddetta “chiamata nominativa”.

Ma se un bilancio degli effetti della nuova normativa appare ancora prematuro, resta comunque l’impressione che la luna di miele tra le persone disabili e la 68/99 vada avviandosi a conclusione. Questo, almeno, è quanto emerge da un’indagine tuttora in corso all’Università di Macerata, che sta scandagliando un campione di 3 mila studenti e neolaureati con diverse forme di disabilità e provenienti da 17 atenei italiani: tra gli obiettivi c’è proprio quello di sondare quali siano i punti d’accesso più efficaci per entrare nel mercato del lavoro. Ne parla il numero di dicembre del magazine SuperAbile Inail.

Continua a leggere su Superabile.it

Data: 14/12/2016

Post precedente

Non un peso, ma un vantaggio. Ecco il logo degli alberghi che assumono lavoratori disabili

Prossimo post

Allenamento prenatalizio per la nazionale calcio amputati

The Author

redazione

redazione