Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Proseguono gli eventi organizzati da CPD per festeggiare il proprio trentesimo compleanno. Dopo l’inaugurazione di sabato, le celebrazioni proseguono domani con l’importante convegno Da segregato in casa a cittadino consapevole, in programma domani (dalle 9 alle 14) presso la Sala Codici del Museo Nazionale del Risorgimento Italiano (Piazza Carlo Alberto 8, Torino).

Quella di domani non sarà soltanto l’occasione per ripercorrere i cambiamenti sociali, politici e culturali degli ultimi 30 anni, anche grazie al fondamentale contributo della Consulta Persone in Difficoltà e del suo storico Presidente Paolo Osiride Ferrero, ma anche per ribadire gli obiettivi di autonomia e auto-determinazione da raggiungere in futuro. Per questo sono stati invitati numerosi e prestigiosi relatori, provenienti dalle istituzioni, dal volontariato, dai media e dalla società civile; il convegno è stato suddiviso in tre parti per approfondire diverse tematiche. Di seguito, l’elenco di tutti i partecipanti.

PRIMA SESSIONE / ITALIA-EUROPA: IL PROGRESSO VA DI PARI PASSO CON LA TUTELA DEI DIRITTI?

JORGE ARAYA (Segretario del Committee on the rights of persons with disabilities ONU), BRANDO BENIFEI (Europarlamentare, Vicepresidente dell’intergruppo Parlamentare sulla Disabilità), CARLO GIACOBINI (Direttore responsabile Handylex.org), GIAMPIERO GRIFFO (Membro del Consiglio mondiale del Disabled Peoples’ International).

SECONDA SESSIONE / TERZO SETTORE, ISTITUZIONI E TERRITORIO: UN DIALOGO IN EVOLUZIONE

CONSUELO AGNESI (Cerpa Italia onlus – Architetto e Professionista per l’accessibilità e la progettazione inclusiva), CLAUDIO FOGGETTI (Responsabile del Servizio Passepartout del Comune di Torino), SILVIO MAGLIANO (Presidente del Centro Servizi Vol.TO), ROBERTO ROMEO (Presidente nazionale Anglat – Vicepresidente nazionale Fand).

TERZA SESSIONE / ANCORA FIGLI DI UN DIO MINORE NELL’ARTE, NELLA CULTURA E NELLO SPORT?

CLAUDIO ARRIGONI (Giornalista, Blog “Invisibili” del Corriere della Sera), CARLOTTA BISIO (Attrice teatrale), ALESSANDRO MELUZZI (Psichiatra, Scrittore), ANNA PIRONTI (Responsabile Capo Dipartimento Educazione Castello di Rivoli), PATRIZIA SACCÀ (Atleta, Membro del Giunta Nazionale del CIP, Comitato Paralimpico Italiano Locale senza barriere architettoniche).

Al termine del convegno, ci si sposterà in Piazza Carlo Alberto per la presentazione del progetto dedicato a studenti e insegnanti dal titolo Le parole sono importanti, a cura del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli – Museo d’Arte Contemporanea: una riflessione sulle barriere sociali che il linguaggio può contribuire a creare.

(Servizio di interpretariato in LIS e di sottotitolazione garantiti).

 

Categories: News

Comments are closed.