Per ridere un po'... lo stupidario della disabilità

E’ allergica al wi-fi, tribunale francese le riconosce l’assegno d’invalidità

E’ allergica al wi-fi, una malattia per cui non esistono evidenze scientifiche. Ma un tribunale francese l’ha riconosciuta come un’invalidità e ha accordato alla donna un assegno mensile di circa 800 euro. Si conclude con una vittoria – che farà giurisprudenza – la storia di Marine Richard, 39enne francese, che sostiene di soffrire di ‘sensibilità elettromagnetica’: cellulari, wi-fi e anche il televisore la fanno stare male, causando tra l’altro nausea e mal di testa costanti.

Marine è stata costretta a trasferirsi in una cascina isolata nella Francia sud-occidentale, per evitare le onde emesse da questi apparecchi. A raccontare la sua storia al Times, poi ripresa da numeri quotidiani e siti stranieri, è il suo avvocato, soddisfatta per la decisione del tribunale.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, la sensibilità elettromagnetica è “caratterizzata da un range di sintomi aspecifici, senza apparenti basi tossicologiche o fisiologiche e senza verifiche indipendenti”. Molte cause sono state avviate negli ultimi tempi in Francia da parte persone che si dicono malati di sensibilità elettromagnetica. I giudici non hanno mai accordato sussidi di invalidità, non riconoscendo il disturbo. Fino alla vittoria di Marine. “La sentenza è una pietra miliare – ha commentato il legale – che permetterà a migliaia di persone con lo stesso problema di far valere i propri diritti”.

Fonte: http://www.adnkronos.com/

Post precedente

12 settembre 2015: al MAU con Volonwrite!

Prossimo post

Superdotato e infelice: "Senza donne e lavoro, datemi l'invalidità"

The Author

redazione

redazione