Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Più che le quote, servono elevati livelli di istruzione e formazione per includere i disabili nel mercato del lavoro. La conferma arriva dalla Spagna. Dove, secondo un recente studio, tra le persone con disabilità diplomate, laureate o altamente specializzate il tasso di disoccupazione (20,3%) è addirittura inferiore alla media nazionale (22,7%). Al contrario, i portatori di handicap scarsamente istruiti sono tagliati fuori: il 75% non ha un’occupazione. È di tutta evidenza dunque che scuola e università possono rappresentare il vero volano per l’inclusione lavorativa di questa speciale categoria di cittadini. Per questo, ammoniscono gli esperti iberici, bisogna abbattere in primis il tasso di abbandono scolastico che tra i giovani disabili sfiora il 43%.

Fonte: west-info.eu

(s.c./mjp)

Categories: News

Comments are closed.