News

EstateBimbi con CISV


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

1Giovedì 4 luglio – Scorrendo – anche distrattamente – il programma de La Salute in Comune 2013, è impossibile non notare come molte delle attività pomeridiane dedicate ai bambini siano affidate alla Cooperativa Sociale CISV, una ONG impegnata in 12 paesi dell’Africa e dell’America Latina lavorando a stretto contatto con le associazioni contadine locali.

In modo particolare, si è fatta promotrice di una campagna per il diritto al cibo, diffondendo tra giovani e giovanissimi messaggi importanti come la sovranità alimentare, la necessità di tutelare le risorse naturali ed il rispetto per la bio-diversità.

 

Nell’ambito de La Salute in Comune, CISV propone ai bimbi giochi e attività capaci di stimolare in loro pensieri e riflessioni su nuove forme di vita comunitaria e solidale, stili di vita e di consumo e, nel contempo, di dar loro voce rendendoli parte attiva del processo educativo e non solo destinatari passivi di informazioni.

 

Davide, come tutti i giorni sei in compagnia dei ragazzi del Progetto Estate Bimbi, ma prima di parlare di loro ti chiedo di raccontarci che cos’è il CISV.

Nasce come organizzazione non governativa e tuttora lo è. Stiamo lavorando in Africa e in America Latina con Progetti di Cooperazione Internazionale e Sviluppo. Negli ultimi anni stiamo rafforzando il lavoro educativo in Italia. Una delle nostre sedi è El Barrio, in zona Falchera a Torino, che è un centro di protagonismo giovanile. Lavoriamo moltissimo nelle scuole e con i bambini più piccoli.

 

Il Progetto quest’anno ha un tema particolare alla Salute in Comune 2013, “attività ludiche per un vivere sano e consapevole”.

Ci hanno chiesto di preparare delle attività specifiche su questi temi. Siccome stiamo portando avanti quest’anno una campagna sul diritto al cibo, all’alimentazione e alla sovranità alimentare in generre, abbiamo cercato di improntare i giochi e le attività su questo tema. Quindi staffette, giochi di movimento, ma  sempre con un insegnamento di fondo come spiegare i prodotti km 0 o l’impatto del cibo sulla nostra salute, sull’ambiente o sugli aspetti sociali e culturali.

 

Interessante, vuoi farci un esempio di attività?

Tutti conoscono la staffetta: i bambini scelgono una lista di alimenti. Successivamente i cibi sono disposti a distanze diverse, in base alla distanza arale che c’è tra il campo e il piatto, ovvero tra dove vengono prodotti e il luogo dove li mangeranno. La squadra che sceglie i prodotti più lontani arriverà dopo, ma lo scoprirà solo alla fine.

 

Quanto è importante oggigiorno lavorare sui giovani?

E’come mettere dei semini, butti cento semi e magari ne germogliano solo due. Ma l’importante è aver seminato. Questo è il nostro modo di lavorare, lavorare con più bambini e lavorare il meglio possibile e sperare che qualcosa nasca.

 

Per Associazione Volonwrite

Vittoria Trussoni

Post precedente

Parigi, senza passare dal via

Prossimo post

Campagna Diritto al Cibo

The Author

Giada Morandi

Giada Morandi

Ho inseguito tutti perchè si descrivessero, adesso però non ho più scuse… tocca a me!

Che dire?

Psicologa per passione, letteralmente inciampata nel mondo della comunicazione sociale nel 2007, grazie ad una borsa lavoro per persone con disabilità fisico-motoria presso il Servizio Passepartout del Comune di Torino.

In carrozzina da sempre (o quasi, ma mi sembra che la mia vita sia cominciata da lì!) oggi mi occupo di alcune attività legate al Progetto Prisma del Comune di Torino e della gestione di questo pazzo, colorato, vivace, allegro gruppo di ragazzi di Volonwrite.

….ma la prossima volta che ci viene in mente di aprire una sezione chi siamo sul sito, andiamo a berci un caffè?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *