News

Fà la cosa giusta 2016: BikeByBus, il ciclonoleggio sociale

Calcio, musica, sociale: queste sono sempre state le mie ossessioni. Dovessi aggiungerne una quarta, sceglierei sicuramente la bicicletta, perché giro in bici per Torino fin da quanto mi sono trasferito qui (se non per causa di forza maggiore). A Fà la cosa giusta 2016 c’era un noleggio di biciclette in grado di far bene non solo al nostro corpo o all’ambiente, ma ma anche ad una quantità inimmaginabile di persone.

BikeByBus è un progetto ideato a Roma da Alessandra e Isabella, grandissime appassionate di viaggi e di biciclette: la loro idea consiste nel mettere insieme la sostenibilità ambientale delle due ruote con la comodità dei mezzi pubblici; i modelli proposti sono leggeri e pieghevoli (Curve D3 Dahon), dunque trasportabili gratuitamente su tutta la rete di trasporti romana. Grazie a questa combinazione è possibile raggiungere velocemente luoghi meno turistici ma non per questo meno affascinanti di Roma e dintorni: a tal proposito, sul sito sono presenti alcuni itinerari e percorsi consigliati direttamente dalle due ideatrici.

Con BikeByBus è possibile noleggiare la propria bici (con casco, sottocasco e lucchetto gratuiti) online, lo staff provvederà a consegnarvela nel luogo e all’ora desiderata, impegnandosi a riprenderla una volta terminata la prenotazione, sempre alle vostre condizioni. Il costo del servizio varia in base al numero dei giorni selezionati.

Ma non finisce qui, perchè scegliendo BikeByBus sosterrete il rapporto di collaborazione con la Cooperativa Percorsi Zebrati Onlus. L’intero servizio (compresi il ritiro e la consegna), infatti, è gestito da persone con disabilità intellettiva coinvolte in progetti di inserimento lavorativoBikeByBus rappresenta una realtà altamente innovativa che, se imitata anche in altre città, potrebbe contribuire a promuovere una nuova cultura sull’ambiente e sulla disabilità.

Post precedente

Ciechi e ipovedenti chiedono testi in formato elettronico per istruzione e cultura accessibili: se ne parlerà al Salone del libro

Prossimo post

È la professionalità non le quote a dare lavoro ai disabili

The Author

Marco Berton

Marco Berton