News

Fa’ la cosa giusta 2016: Socialstars, l’app dell’impegno sociale

Durante la mia passeggiata tra gli stand di Fà la cosa giusta! 2016, la fiera della sostenibilità e dell’innovazione sociale andata in scena a Milano dal 18 al 20 marzo scorso, sono rimasto particolarmente affascinato dall’allestimento di Socialstars. Prima di tutto per il nome, perché è molto difficile trovare nomi accattivanti e d’impatto quando parliamo di organizzazioni sociali. In secondo luogo per i colori scelti per il logo: scritta bianca con sfondo blu, fatto molto raro in un mondo abituato a colori sgargianti e spesso male abbinati. Non potevo non approfondire la cosa.

Socialstars è una giovane (fondata alla fine del 2015) start-up milanese che punta tutto sulle potenzialità del web e delle nuove tecnologie (social network, applicazioni per cellulari, tablet…) per creare rete e mettere in contatto persone (cittadini, volontari), associazioni e imprese sociali di tutta Italia attraverso la promozione di eventi e progetti. Tutti questi presupposti vengono messi in pratica da una piattaforma web (socialstars.it) alla quale è possibile iscriversi e creare il proprio evento e da un’app per Android e iOS, scaricabile sul proprio smartphone, dalla quale è possibile rimanere sempre informati su tutto ciò che accade sul territorio.

Fin qui tutto chiaro, ma ci manca il significato della parola Stars…niente di complicato: partecipando attivamente all’attività di Socialstars e condividendo con i propri contatti le iniziative delle organizzazioni iscritte alla piattaforma, si riceveranno in cambio delle “stelle sociali”, da postare sui propri profili social (Facebook, Twitter…), che testimonieranno simbolicamente il proprio impegno sociale. L’idea è nata dalla convinzione che mancasse, in quel grande universo che è Internet, un vero e proprio “centro di gravità permanente” che raccogliesse le varie informazioni disperse tra social network, pagine web, newsletter

Il team di lavoro che ha ideato e realizzato Socialstars è costituito da sei professionisti, provenienti da ambiti e settori diversi ma con un forte orientamento al sociale, che hanno unito le proprie forze, competenze ed esperienze per promuovere i comuni valori di passione, innovazione e responsabilità sociale. Andrea Pabis è la “mente” del progetto, dirigente d’azienda con spirito terzomondista, Gabriela Martinez, lo spirito creativo con un cuore da leonessa, ha acquisito grande esperienza nella gestione delle risorse umane e nell’inserimento lavorativo di persone in difficoltà, Francesco Bizzini si occupa dell’ufficio stampa con pregresse “parti” a Feltrinelli, Rai e Mtv, Marco Staglianò ha contribuito in maniera fondamentale allo sviluppo del progetto, Raja Hariharan, designer, ha curato gli aspetti grafici della versione web e dell’app Socialstars, Enrico Scognamillo ha realizzato la piattaforma web con, alle spalle, vent’anni nel mondo del volontariato.

Cosa state aspettando? Diventate anche voi delle Socialstars, contribuite a combattere la dispersione di informazioni e a valorizzare il vostro territorio!

Post precedente

L’Hotel Bareta di Verona incontra Yeah: nasce il sito web accessibile

Prossimo post

Ciechi e ipovedenti chiedono testi in formato elettronico per istruzione e cultura accessibili: se ne parlerà al Salone del libro

The Author

Marco Berton

Marco Berton