Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Stanze riservate ai disabili che hanno bisogno di cambiarsi gli indumenti, “quiet room” per contribuire ad alleviare l’ansia e lo stress, aree di ristoro ad hoc per cani guida, negozi e zone ristorazione completamente accessibili. Sono queste alcune delle raccomandazioni contenute nelle nuove linee guida elaborate nel Regno Unito dalla Civil Aviation Authority. Che hanno l’obiettivo di migliorare l’esperienza in aeroporto dei passeggeri con handicap intellettivi, autismo, demenza, nonché coloro che sono sordi o ciechi. Disabilità definite “nascoste” perché non si manifestano con l’uso di una carrozzina o di altri supporti simili. Per questo gli esperti inglesi suggeriscono l’importanza di preparare adeguatamente il personale aeroportuale a riconoscerle, in modo da fornire tutti gli ausili necessari.

Fonte: west-info.eu

(s.c./f.r.)

Categories: News

Comments are closed.