News

Fine vita, la maggioranza cerca mediazione: si allungano i tempi in aula

La maggioranza a Montecitorio cerca la ‘quadra’ sul testamento biologico. Sono 288 gli emendamenti depositati, si allungano i tempi per l’approdo del provvedimento in Aula. Riunione politica dei gruppi di maggioranza, ma resta non affrontato il nodo della sospensione di idratazione e nutrizione.

La maggioranza a Montecitorio cerca la ‘quadra’ sul testamento biologico. Alla luce delle divisioni tra centristi e Partito democratico, che rischiano di avere ripercussioni anche sul prosieguo della legislatura, si e’ tenuta stamane una riunione tra gli esponenti delle forze politiche che sostengono il governo, il presidente della commissione Affari sociali Mario Marazziti (Ds-Cd) e la relatrice del Pd Donata Lenzi. La commissione da oggi comincia le votazioni sui 288 emendamenti depositati giovedì scorso dopo la decisione di lavorare solo su quelli segnalati dai gruppi dopo una scrematura degli otre 3 mila originariamente proposti (la maggior parte dei quali di natura ostruzionistica). Marazziti spiega: “Stamane abbiamo cercato di individuare i punti su concentrare il lavoro di mediazione, intanto in commissione partiamo con l’esame degli emendamenti. Ne sono arrivati 288. Io ho usato un criterio più largo di quello che avevamo stabilito in Ufficio di presidenza. Siamo partiti da un minimo di 100 emendamenti, cioè due a gruppo, ne abbiamo concordati 265 ma io ne ho accettati qualcuno in più”.

Continua a leggere su Superabile.it

Data: 25/01/2017

Post precedente

Si impari a rendere accessibile il cinema e gli altri prodotti audiovisivi

Prossimo post

Reversibilità per figli inabili conviventi e non conviventi

The Author

redazione

redazione