GAM – Galleria d’Arte Moderna

I ragazzi di Volonwrite pronti per le riprese!

C’era una volta un gruppo di ragazzi, disabili e non, con esperienze di vita completamente diverse, con credo differenti e ambizioni variegate: ciò che li accomunava, però, era un legame profondo di amicizia e di rispetto, dinnanzi al quale ogni diversità crollava. L’Associazione Volonwrite è il risultato di questo rapporto di coesione, che vede i suoi membri impegnati in un obiettivo comune: quello di comunicare a 360°, raccontando con voce nuova, vivace e consapevole tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità e, in generale, del sociale.  Dopo anni trascorsi tra video, interviste, programmi di conduzione radiofonica, articoli ed eventi, il 2015 segna per Volonwrite un nuovo traguardo: l’arrivo  dell’Arte. Il progetto di Arte Accessibilenasce dalla curiosità dei ragazzi di sperimentare le realtà che i bellissimi Musei di Torino offrono per le persone con disabilità: all’interno di questi edifici artistici, infatti, sono racchiuse opere di valore inestimabile facilmente fruibili ma talvolta sconosciute, accompagnate spesso da laboratori specifici che gli stessi Musei offrono al pubblico. Insomma, un’Arte come non l’avete mai vista prima! E’ con entusiasmo che i ragazzi di Volonwrite, professionisti e non, si sono addentrati alla scoperta di quei Musei e di quelle Fondazioni che, gentilmente, li hanno ospitati e a cui va un caloroso ringraziamento.

“Prendi l’Arte e…entra a farne parte!”

Prendi l’Arte e…entra a farne parte!

Torino fu la prima città italiana che promosse una raccolta pubblica di arte moderna come parte costitutiva del proprio Museo Civico, aperto nel 1863 in un edificio presso la Mole Antonelliana.


Nel 1895 furono trasferite in un padiglione prospiciente corso Siccardi (ora Galileo Ferraris), costruito anni prima per una mostra d’arte, ed ivi rimasero fino al 1942. Resosi inagibile all’inizio degli anni Ottanta, l’edificio è stato riaperto al pubblico nel 1993 dopo un profondo rinnovamento.

Gli interventi ne hanno ampliato la superficie espositiva, lo hanno dotato di impiantistica moderna e lo hanno reso accessibile in ogni sua parte ai disabili.
Dal 2003 fa parte della Fondazione Torino Musei.

Il Dipartimento Educazione GAM, inoltre, da anni è impegnato a garantire l’accessibilità all’arte e al museo e per questo propone costantemente progetti per l’inclusione sociale di persone disabili.
L’offerta prevede esperienze percettivamente aumentate e spazia dall’uso di mappe a percorsi tattili, laboratori plastici, visite guidate con traduzione LIS, workshop con gli artisti e progetti speciali.

Grazie alla collaborazione della gentile e competente Giorgia Rochas, l’Associazione Volonwrite ha avuto l’occasione di partecipare a più attività organizzate dalla GAM:

– visita guidata generica;

– la mostra di Renoir e il laboratorio per tutti;

– il Workshop Solidisegni;

– il laboratorio sull’identità.