News

Giovani consulenti contro le barriere architettoniche online

Un tablet in Braille, un bastone intelligente per non vedenti, un guanto per disprassici. Sono solo alcune delle idee di un gruppo di studenti francesi per migliorare la vita delle persone disabili. Sotto l’egida di Microsoft, e ospitati dal Pôle Universitaire Léonard de Vinci di Parigi, più di 640 giovani che seguono una formazione in campo digitale si sono riuniti per realizzare progetti innovativi principalmente nel campo dell’accessibilità informatica. Suddivisi in squadre, gli studenti hanno potuto dare libero sfogo alla propria creatività. Gli organizzatori non escludono che alcun di questi prototipi non vengano, un giorno, commercializzati. Tuttavia, dicono, anche se non vedranno mai uno sbocco sul mercato, restano la prova tangibile dell’impegno dei giovani nella creazione di una società più inclusiva e, allo stesso tempo, un esercizio delle loro capacità in vista di un futuro possibile impiego.

Fonte: west-info.eu

(s.c./s.f.)

Post precedente

Indego, l’esoscheletro con l’app

Prossimo post

Il sito che decodifica la lettura di un dislessico

The Author

Simone Croce

Simone Croce

Mi chiamo Simone, sono nato nel 1990 e mi definiscono il cuore sportivo del gruppo: non c’è disciplina sportiva – olimpica e paralimpica – di cui non abbia notizia in merito a punteggi, giocatori, livelli in classifica.

Nell’ultimo anno, mi sono lanciato in una nuova avventura di speaker radiofonico e conduttore di video interviste scoprendo un lato di me ironico e socievole.

Sulla redazione di articoli ancora ci sto lavorando… non a caso il mio soprannome è quello di “uomo sintesi”….. ce la farò (e ce la faranno i miei colleghi Volonwrite!) a cavarmi più di due righe?