News

Giovani, sorprendenti forme di conoscenza

La Città di Torino con la Cooperativa Terzo Tempo e le Associazioni Idea Lavoro, Episteme, Aics, Torino Pride, sono lieti di invitarvi al seminario organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Psicologi del Piemonte

Giovani, sorprendenti forme di conoscenza

Giovedì 31 marzo 2016

dalle 9.30 alle 17.30

Scuola Holden

Piazza Borgo Dora, 49 – Torino

L’incontro, promosso ed organizzato dal “Progetto ARIA – Centro di Ascolto per adolescenti e giovani”, è rivolto in modo particolare ai giovani delle scuole superiori con i quali si intende dialogare e riflettere sugli scenari, le condizioni e le opportunità del mondo giovanile.

Aprono i lavori

Elide Tisi, Vicesindaco della Città di Torino; Monica Lo Cascio, Direttore Politiche Sociali e Rapporti con le ASL – Città di Torino; Anna Maria Battista, Coordinatore del progetto ARIA e Presidente Terzo Tempo cooperativa sociale e Alessandro Lombardo, Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte.

La mattinata, prevede una tavola rotonda in dialogo con i partecipanti, coordinata da Marco Bianciardi (Responsabile scientifico del progetto ARIA e Direttore dell’Associazione Episteme) con i contributi di Diego Martone (esperto di marketing), Federico Zamengo (pedagogista), Giulia Maria Cavaletto (sociologa), Massimo Modesti (antropologo), Mastafive (musicista rapper), Pasquale Salerno (educatore professionale), Tito Baldini (psicoterapeuta), Valentina Diana (scrittrice).

Al pomeriggio sono previsti lavori di gruppo che declineranno il tema delle relazioni nei contesti di vita dei ragazzi: in famiglia, a scuola e con gli amici. I lavori saranno conclusi dagli interventi di Patrizia Ingoglia (Dirigente Servizio Promozione della Sussidiarietà, Salute e Famiglia – Città di Torino), Marco Bianciardi e Claudio Foggetti (Responsabile Progetto Aria – Città di Torino).

Per partecipare è necessario iscriversi entro il 29 marzo inviando una mail all’indirizzoaria@comune.torino.it specificando nome e cognome ed ente di appartenenza, oppure contattando il Centro di Ascolto ARIA, tel. 011.8126637

La sede è accessibile e su richiesta sarà disponibile il servizio d’interpretariato LIS

Ulteriori informazioni all’indirizzo http://www.arianetwork.net

Post precedente

Inaugurato il Kultcafé polifunzionale disability-friendly

Prossimo post

Vice On Sky Tg 24, 16 marzo: L’Ultima Scelta

The Author

Vittoria Trussoni

Vittoria Trussoni

Mi chiamo Vittoria, sono nata nel 1985 e se mi chiedete qual è il mio mestiere la risposta è…non lo so.

C’è chi dice una “comunicatrice”, chi una pseudo reporter in erba, chi un’educatrice mancata e chi una mantenuta. Insomma potrei essere tutto o niente, ma tento di fare quello che mi piace, senza troppe pretese dato che non sono specializzata in nulla.

Sono laureata in Lettere ma, al di là di una discreta cultura (che anche lì è da provare), non ho sfruttato al meglio la mia triennale letteraria, preferendo buttarmi nel mondo del sociale. E’ quasi tre anni che collaboro con l’Associazione e grazie alle splendide persone che la popolano e alla educativa esperienza del servizio civile volontario, ho scoperto cosa mi piacerebbe fare nella vita – al di là della fattora eh, ma quella è un’altra storia.

Adoro stare in mezzo alle persone, dedicare il mio tempo agli altri, conoscere, informarmi, curiosare in giro. Fare polemica, ridere, scherzare e soprattutto parlare parlare parlare. Sono un’inguaribile logorroica.

Sono cresciuta senza riconoscere la mia forza, con la perenne paura di sbagliare e di disattendere le aspettative delle persone che mi stavano vicino. Con il tempo ho imparato a cercare la fiducia in me e non negli occhi degli altri. Descritta così sembro perfetta!

In realtà sono permalosa, cocciuta, distratta, casinista e non molto ben disposta ad ascoltare le critiche, soprattutto se penso di avere ragione (sono un ariete, ho detto tutto!) ma sono entusiasta della vita, non amo la negatività delle lamentele.

Ecco, ho scritto già troppo!