La Salute in Comune - 2014

Il Comune protegge le donne vittime di violenza

mediamente_6Il tema della sesta giornata della manifestazione torinese La Salute in Comune è stato: L’amore molesto… uomini e donne di fronte alla violenza.

A parlare di fronte alle telecamere di Volonwrite si è resa disponibile Valeria Rubino, funzionario comunale, responsabile della progettazione dell’accoglienza alle vittime di violenza.

Esistono molte strutture che accolgono le donne e i bambini che hanno subìto maltrattamenti, ma il servizio Casa Rifugio si differenzia da questi per diversi aspetti: in primis accoglie l’utenza in massima segretezza, poiché le persone che ne usufruiscono hanno la necessità di essere protette e nascoste, in oltre questo progetto è in totale gestione della Città di Torino grazie ai finanziamenti dati dal Dipartimento delle Pari Opportunità.

Ricordiamo a tutte le donne che sono vittime di questo genere di violenze che la Città offre diversi tipi di tutela, totalmente gratuita, ma per prima cosa bisogna rivolgersi ai servizi sociali di competenza che vi guideranno verso la soluzione migliore possibile.

Per Associazione Volonwrite
Francesca  Dentico

Post precedente

Il Cerchio degli Uomini

Prossimo post

Il Centro Antiviolenza del Comune di Torino

The Author

Giada Morandi

Giada Morandi

Ho inseguito tutti perchè si descrivessero, adesso però non ho più scuse… tocca a me!

Che dire?

Psicologa per passione, letteralmente inciampata nel mondo della comunicazione sociale nel 2007, grazie ad una borsa lavoro per persone con disabilità fisico-motoria presso il Servizio Passepartout del Comune di Torino.

In carrozzina da sempre (o quasi, ma mi sembra che la mia vita sia cominciata da lì!) oggi mi occupo di alcune attività legate al Progetto Prisma del Comune di Torino e della gestione di questo pazzo, colorato, vivace, allegro gruppo di ragazzi di Volonwrite.

….ma la prossima volta che ci viene in mente di aprire una sezione chi siamo sul sito, andiamo a berci un caffè?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *