Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Quanto sono importanti le ferie per un lavoratore? Ma la vita di una bambina vale molto di più.

Naëlle Dupré è la piccola di cinque anni a cui un anno fa è stato diagnosticato un tumore al rene di 13 centimetri. Il suo papà è Jonathan Duprè di 31 anni aveva esaurito i suoi giorni di ferie a disposizione per assistere la figlia. Un dramma che metteva a rischio il suo posto di lavoro…fino a quando, grazie alla solidarietà dei colleghi, l’uomo ha ricevuto in dono ben 350 giorni di ferie retribuite che gli hanno permesso di assentarsi dal lavoro e di seguire la sua bambina durante tuta la chemioterapia.

Un gesto di un’umanità che ha commosso il mondo e che è stato reso possibile grazie alla legge francese Mathys, pensata in onore del bambino malato che per primo, attraverso la sua storia, ha trasformato la solidarietà in legge.

Il decreto, approvato a Parigi dall’Assemblea nazionale il 25 gennaio 2012, prevede che un salariato possa «rinunciare anonimamente e senza contropartita a tutti o a una parte dei giorni di riposo arretrati» in favore di un collega il cui figlio, di età inferiore ai 20 anni, sia colpito da «una malattia, un handicap o sia vittima di un incidente di particolare gravità».

La storia della nobile azione collettiva arriva da Neufchâtel-en-Bray, a nord di Rouen, Alta Normandia.

Claudia Cespites per Mezzopieno News

Categories: Mezzopieno News

Comments are closed.