Stagione 2011/2012

Immigrazione al femminile


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

immigr

Puntata di Mercoledì 22 febbraio

Puntata all’insegna di una tematica tanto antica quanto attuale: quella dell’immigrazione.
Abbiamo pensato ad un appuntamento tutto al femminile per scoprire quale ruolo ha la donna nelle altre culture, ma anche che cosa abbia significato per le nostre ospiti arrivare a Torino.
In studio Estela Robledo – di nazionalità argentina – operatrice del Progetto Prisma per le Relazioni d’Aiuto e Valèrie Motio Kamga – di nazionalità camerunense – farmacista, infermiera e presidente dell’Associazione Dominter, Donne Migranti Internazionali.Ringraziamo Ilda Curti, l’assessore alle Politiche d’Integrazione della Città di Torino che non potrà esserci per impegni con i colleghi della Giunta ma che avrebbe volentieri portato in trasmissione la voce della Città in termini d’integrazione.Ai microfoni Vittoria e Stefano

Per saperne di più:
www.progettoprismatorino.org
www.dominteronlus.org

Post precedente

A Volonwriteyou parliamo di sport e disabilita'

Prossimo post

8 Marzo: festa....del Ben-Essere!!

The Author

Vittoria Trussoni

Vittoria Trussoni

Mi chiamo Vittoria, sono nata nel 1985 e se mi chiedete qual è il mio mestiere la risposta è…non lo so.

C’è chi dice una “comunicatrice”, chi una pseudo reporter in erba, chi un’educatrice mancata e chi una mantenuta. Insomma potrei essere tutto o niente, ma tento di fare quello che mi piace, senza troppe pretese dato che non sono specializzata in nulla.

Sono laureata in Lettere ma, al di là di una discreta cultura (che anche lì è da provare), non ho sfruttato al meglio la mia triennale letteraria, preferendo buttarmi nel mondo del sociale. E’ quasi tre anni che collaboro con l’Associazione e grazie alle splendide persone che la popolano e alla educativa esperienza del servizio civile volontario, ho scoperto cosa mi piacerebbe fare nella vita – al di là della fattora eh, ma quella è un’altra storia.

Adoro stare in mezzo alle persone, dedicare il mio tempo agli altri, conoscere, informarmi, curiosare in giro. Fare polemica, ridere, scherzare e soprattutto parlare parlare parlare. Sono un’inguaribile logorroica.

Sono cresciuta senza riconoscere la mia forza, con la perenne paura di sbagliare e di disattendere le aspettative delle persone che mi stavano vicino. Con il tempo ho imparato a cercare la fiducia in me e non negli occhi degli altri. Descritta così sembro perfetta!

In realtà sono permalosa, cocciuta, distratta, casinista e non molto ben disposta ad ascoltare le critiche, soprattutto se penso di avere ragione (sono un ariete, ho detto tutto!) ma sono entusiasta della vita, non amo la negatività delle lamentele.

Ecco, ho scritto già troppo!

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *