NewsSport&Disabilità

InGenio Calcio, cento di questi compleanni!

Grandissime emozioni al Centro di Documentazione Pedagogica di Corso Francia 285, giovedì 27 aprile, per la prima parte dei festeggiamenti dei dieci anni di InGenio Calcio, progetto del Comune di Torino (sponsorizzato dalla rinomata Bottega d’arti e antichi mestieri di Via Montebello) ideato da educatori ed operatori con esperienza pluriennale nel campo della disabilità intellettiva, psichica e psichiatrica. L’idea di unire il gioco del calcio e l’inclusione sociale, nata nel 1999, nel corso degli anni ha portato alla partecipazione di ben 401 ragazzi seguiti dai servizi sociali e dalle ASL di Torino e Provincia, di cui ben 80 hanno fatto almeno una presenza con la maglia di InGenio calcio. 

Una festa intima che ha voluto ripercorrere, con un lungo video, questi dieci anni di attività: dall’organizzazione dei primi tornei all’incontro con la UISP nel 2006, che ha portato alla fondazione dell’ASD Terzo Tempo e alla contemporanea iscrizione al Campionato Regionale Matti per il Calcio. Lo sport, con un progetto come questo, torna a svolgere a pieno regime il suo ruolo educativo, che in questo caso significa anche migliorare i comportamenti, stimolare l’impegno, gestire le dinamiche di gruppo, curare l’igiene personale, gestire l’euforia della vittoria e imparare a gestire la frustrazione di una sconfitta.

Il successo del progetto InGenio Calcio è sotto gli occhi di tutti, e ciò è dimostrato anche dai successi di squadra ottenuti, con i due titoli regionali conquistati (2008/2009 e 2009/2010) e le quattro finali consecutivedisputate  (tra il 2008 e il 2012); nella stagione 2015/2016, ben cinque atleti torinesi hanno trionfato con il Piemonte ai Campionati Nazionali UISP, laureandosi Campioni d’Italia.

Nel corso dell’evento di giovedì il deus ex machina Gianfranco Bono ha premiato dirigenti, atleti e volontari storici. Non sono mancati anche momenti di forte commozione, come il ricordo di uno dei pionieri del progetto come Alberto Nappi, vero e proprio punto di riferimento in campo e fuori, scomparso prematuramente e alla cui memoria è dedicato il campionato provinciale di calcio a 6 attualmente in corso.

Lista dei premiati (in ordine sparso)

Levorin, Gammino, Garau, Cantanna, Zaffonte, Bertola, Musolino, Lattanzio, Salvati, Alpesi, Claudio Panella (primo Presidente di ASD Terzo Tempo), Eustachio Panella, Magrini, Cardoni, Risi, Stochino, Crapanzano, Marinel, Marcu, La Rotonda, Scaringella, Cristini, D’Agostino, Racanella, Poli, Carulli, Fornero, Doati, Procacci, Romano, Caserta, Di Matteo, Salvati, Bella, Bellofatto, Colosimo, Melpignano, Gardelli, Scanavin, Lito Rania, Elia, Saggioro, Sgroi, Ama, Piccione, Bellomo, Angotti, Ciceu, Barbiroglio, Ramazzina, Garello, Brunetti, Ciaramella, Coco, Li Vigni, Lombardi, Savino, Stefanni, Bellani, Furci, Marmo… (ci scusiamo in anticipo con chi è stato dimenticato).

Una festa che non finisce qui ma che deve ancora vivere il suo momento clou, che arriverà sabato 27 maggio allo Stadio Primo Nebiolo di Torino (al Parco Ruffini). A partire dalle 14, infatti, verrà giocata una straordinaria partita che vedrà la partecipazione, oltre che di tutti i giocatori che in questi anni hanno contribuito a rendere il progetto InGenio Calcio sempre più grande, della Sindaca Chiara Appendino in persona.

Per iscriversi e partecipare, è possibile contattare gli organizzatori ai seguenti numeri:

Gianfranco: 3332474088

Roberto: 01101121440

Post precedente

Disabilità grave: vale la firma col puntatore oculare?

Prossimo post

La guida completa per le vacanze accessibili in Italia è gratis e online

The Author

Marco Berton

Marco Berton