News

La sedia a rotelle che ricarica lo smartphone

Una sedia a rotelle che produce energia? È possibile. Il progetto si chiama “Roll’n’Reload” e offre a chi usa una carrozzina, manuale o elettrica, la possibilità di generare energia e conservarla per un uso successivo. Come ricaricare un cellulare o qualsiasi altro dispositivo alimentato da una presa USB. Il tutto grazie a un piccolo dispositivo attaccato alla sedia che sfrutta come fonte niente meno che il corpo umano. Le persone con handicap, infatti, sono costrette a rimanere sedute per lunghe ore, da qui l’intuizione di recuperare il calore che generano. Una bella idea che si deve a 5 studenti francesi. E che ha, inoltre, permesso loro di vincere la prima edizione del premio “Imagine the future”,sbaragliando ben 95 avversari. Un riconoscimento che promove i progetti più innovativi nel campo progetti dell’ingegneria dello sviluppo sostenibile. Il Roll’n’Reload ha impressionato la giuria perché soddisfa tre questioni importanti: il miglioramento della vita quotidiana delle persone con disabilità, la riduzione dei consumi energetici e rappresenta un passo avanti nel campo dell’innovazione.

Fonte: west-info.eu

(s.c./mjp)

Post precedente

Disabilità: il sogno di un mondo per tutti parte da un hashtag

Prossimo post

‘Un picnic… mozzafiato!: gioco interattivo per salvare una vita

The Author

Simone Croce

Simone Croce

Mi chiamo Simone, sono nato nel 1990 e mi definiscono il cuore sportivo del gruppo: non c’è disciplina sportiva – olimpica e paralimpica – di cui non abbia notizia in merito a punteggi, giocatori, livelli in classifica.

Nell’ultimo anno, mi sono lanciato in una nuova avventura di speaker radiofonico e conduttore di video interviste scoprendo un lato di me ironico e socievole.

Sulla redazione di articoli ancora ci sto lavorando… non a caso il mio soprannome è quello di “uomo sintesi”….. ce la farò (e ce la faranno i miei colleghi Volonwrite!) a cavarmi più di due righe?