Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Da giovedi 8 a domenica 11 novembre si sono svolti a Tbilisi (Georgia) gli incontri di scherma paralimpica di Coppa del Mondo. I risultati, validi per le qualificazioni alle paralimpiadi di Tokyo 2020, hanno premiato gli atleti italiani in gara. Il primo grande successo di questa competizione è firmato Bebe Vio (categoria B) che si conferma per la settima volta campionessa indiscussa del fioretto individuale.

L’oro per la nostra campionessa arriva dopo uno scontro finale con la russa Irina Mishurova, vinto 15-5. L’azzurra di Mogliano Veneto è imbattuta negli scontri internazionali dal settembre 2016 e non solo, per un totale di 89 sfide vinte. Le altre atlete azzurre in gara, Loredana Trigilia e Andreea Mogos, sono state meno fortunate nelle competizioni individuali, rispettivamente sconfitte dalle cinesi Xufeng Zou e Jing Blan.

Nonostante questo il risultato strabiliante arriva nello negli incontri a squadre femminili, dove le azzurre si guadagno l’oro battendo facilmente l’Ungheria. La vera impresa però si consuma già nella semifinale contro la Cina, durante la quale la Vio fa il suo ingresso in pedana sul 40-31 e firma l’incredibile rimonta che fa volare le nostre ragazze in finale. Così il trio azzurro si guadagna il primo risultato utile per Tokyo 2020. Una bella conferma, soprattutto per la squadra capitanata da Loredana Trigilia.

Gli altri azzurri in gara nel maschile sono arrivati vicino al podio. Il nostro spadaccino Matteo Betti batte Emanuele Lambertini nel turno dei 16 ma viene sconfitto nei quarti dall’atleta tedesco Maurice Schmidt. Edoardo Giordan invece viene fermato dal russo Viktor Dronov e Gianmarco Paolucci viene sconfitto nella fase a gironi. Nella categoria B di spada anche Alessio Sarri viene eliminato dall’iracheno Ali. Nonostante il risultato si può dire che sia stato un ottimo rientro per Alessio, che ritorna in pedana dopo un lungo infortunio.

Il primo passo verso le paralimpiadi di Tokyo è stato fatto. I primi risultati per le qualificazioni sono stati portati a casa ma soprattutto sono stati una grande conferma per il nostro team femminile. Avanti così ragazzi! Forza Azzurre e forza Azzurri!

Maria Vietti

Categories: News, Sport&Disabilità

Comments are closed.