Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Torino è la prima città in Italia a sperimentare un servizio di sharing di handbike (la bicicletta “a braccia” adatta a persone con disabilità o ridotta capacità motoria), con un iniziativa all’avanguardia per migliorare il livello di accessibilità del proprio territorio cittadino.

 “TO-Handbike” verrà inserito all’interno del circuito To-Bike grazie alla partnership con il gruppo Comunicare che gestisce il servizio di bike-sharing nella città. La fase di sperimentazione, che durerà sei mesi, servirà agli addetti ai lavori per capire come strutturare il servizio: durante questo periodo sarà possibile prenotare una prova gratuita dal sito dell’iniziativa. I prototipi da provare sono due: oltre alla più comune handbike infatti è stato progettato un uniciclo composto da una struttura metallica da applicare direttamente alla propria carrozzina personale. L’effettiva entrata in funzione del servizio è prevista per la primavera del 2016.

 “Il mio sogno è sempre stato quello di avere una città accessibile a tutti: questo progetto consentirà a molte persone di uscire con gli amici ciclisti. Le handbike, oltre ad essere utilizzabili da tutti, sono anche esteticamente belle e possono contribuire a distruggere l’associazione disabilità-sfortuna” è stata la dichiarazione di Angelo Catanzaro, principale promotore di questa iniziativa.

 “Il Comune di Torino ha deciso di appoggiare la caparbietà di Angelo fin da subito: To-Bike è uno dei servizi più amati della città, conta ormai 20.000 abbonati ed entro fine anno ha l’obiettivo di coprire l’80% del territorio” ha dichiarato, l’assessore Enzo Lavolta.

Marco Berton per Mezzopieno News

Categories: Mezzopieno News

Comments are closed.