Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

La cultura al servizio della disabilità, e viceversa: tre associazioni torinesi si sono unite per dare vita a un progetto innovativo che, sfruttando la tecnologia offerta da Whatsapp, consentirà di “salvare” migliaia di libri dando un contributo economico alle realtà attive nel campo sociale.

Il nome dell’iniziativa è “Svoltiamo pagina”, nata grazie alla collaborazione tra Au.Di.Do, Sole Onlus e Associazione Italiana Sindrome di Williams – Piemonte. La prima è attiva nell’inserimento sociale delle persone con disabilità, la seconda con progetti in Africa e la terza nella ricerca scientifica.

L’idea è semplice ma molto interessante: salvare 1300 libri (catalogati e commentati) dal macero creando successivamente un database, disponibile su una chat di Whatsapp appositamente creata. I partecipanti potranno prenotare il libro attraverso un semplice messaggio, effettuare una donazione per offrire opportunità di autonomia a persone con disabilità e scegliere la destinazione finale del libro stesso: tenerlo per sé oppure lasciarlo a un’associazione.

Il significato di “Svoltiamo pagina” è spiegato dagli stessi promotori: “I nostri soci – fanno sapere – hanno a disposizione tantissimo tempo libero in cui, se costretti a casa, narcotizzano le potenzialità creative e vitali. Il Covid-19 ha portato via borse lavoro, autonomie e progetti di vita indipendente; l’inattività agisce crudelmente: mina l’espressione di sé, alimentando e cronicizzando sintomi depressivi e antisociali. Ci piace l’idea che queste pagine, che verrebbero eliminate con un danno per l’ambiente, possano diventare energia nuova, cibo per la mente e offrire opportunità di crescita.”

Categories: News

Comments are closed.