News

Lo sport paralimpico (e non) si è presentato all’8 Gallery

10625018_771120792946741_6274390863694379303_n
“La disabilità è una parte del mondo, non un mondo a parte”: questo è lo slogan del Comitato Italiano Paralimpico. E domenica scorsa, 28 settembre, nella corte della ristorazione del centro commerciale 8 Gallery di Torino, il CIP Piemonte ce l’ha dimostrato con un’intera giornata dedicata allo sport per persone con disabilità, tra discipline paralimpiche e non (CIP e 8 Gallery hanno anche siglato l’inizio di una collaborazione che porterà spesso le discipline sportive all’interno del centro commerciale)

L’8 Gallery, per un’intera giornata (dalle 10 alle 18), si è trasformato in un mega centro sportivo dove le migliori società torinesi hanno offerto al pubblico presente dimostrazioni e prove gratuite di molteplici discipline sportive, tra le quali scherma paralimpica, hockey in carrozzina, tennistavolo e boccia. Le squadra partecipanti sono state: Lamerotanti, Magic Torino UILDM (squadra in cui militava il nostro presidente Vincenzo Langella), CIS Movimento e CUS Torino.

L’evento ha visto anche la partecipazione di preziosi testimonial come la pluripremiata atleta paralimpica di tennistavolo Patrizia Saccà, gli atleti della FISIP (Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici) e i giocatori dei Tori Seduti, squadra di ice sledge hockey. Anche il Sindaco di Torino Piero Fassino, presente al congresso della SIMFER (Società Italiana Medici e Riabilitazione) in corso nel complesso di Via Nizza 230, ha voluto portare personalmente il proprio saluto.

La presidente del CIP Piemonte Silvia Bruno si è detta molto soddisfatta della perfetta riuscita della giornata, e ha spiegato le ragioni che hanno favorito la scelta della location: «L’iniziativa è nata perchè proprio qui, in questi giorni, si sta svolgendo il congresso della SIMFER (Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa). L’8 Gallery, quindi, è il posto perfetto per mostrare gli sport per persone con disabilità; dando la possibilità al pubblico di provarli, contribuiamo a diffondere una prospettiva diversa».

Testimonial d’eccezione, sia per le sue doti tecniche che comunicative, è stata sicuramente Patrizia Saccà, medaglia di bronzo nel tennistavolo alle Paralimpiadi di Barcellona ’92: «Ho scelto il tennistavolo perchè mi dava la possibilità di giocare contro atleti normodotati e, di conseguenza, mi ha aiutato a battere l’emarginazione. Nel 2000 mi sono avvicinata all’insegnamento attraverso una collaborazione con l’Unità Spinale di Torino: lo sport è terapia (Patrizia la chiama “pingpongterapia” ndr), vedere il sorriso sul volto dei ragazzi che trovano nello sport un motivo di riscatto e di orgoglio è la mia medaglia d’oro più importante». E, scherzando con il tecnico e presidente della società Lamerotanti di scherma Andrea Pontillo, ci ha confidato la sua prossima sfida sportiva: partecipare ai Campionati Italiani di scherma che si svolgeranno a Torino nel 2015.

La chiusura è doverosamente dedicata a Massimo Tomassini, allenatore di hockey in carrozzina della Magic Torino UILDM, squadra in cui militava anche il nostro presidente Vincenzo Langella che, dopo la sua scomparsa, ha lasciato in tutti noi un vuoto enorme: Vincenzo ha portato l’hockey in carrozzina in Italia insieme ad altri due ragazzi; era un ragazzo magnifico, il suo obiettivo era quello di portare fuori dalle mura domestiche i ragazzi con patologie legate all’apparato muscolare che non potevano praticare altri sport. Porteremo sicuramente avanti l’hockey in carrozzina anche a nome suo, perchè lui non si fermava davanti a niente e nessuno».

Marco Berton

Post precedente

Buon lavoro, Cristina!

Prossimo post

Per Vincenzo…Ricordi di ieri, sogni per domani!

The Author

Marco Berton

Marco Berton

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *