La Salute in Comune - 2014

Lo Yoga della Risata

il-treno-della-risata-arriva-a-milano-241Si apre questa 6° edizione de La Salute in Comune con un laboratorio di Yoga della Risata, alle ore 17,30 di sabato 28 giugno 2014.
In questi ultimi anni sempre più si sta cercando di sensibilizzare verso il pensiero positivo nella quotidianità e ancor più nelle disavventure odierne.

Nei giorni nostri, sempre più persone sembrano cadere nel tram-tram frenetico della nostra società che spesso, troppo spesso, porta a stati d’ansia e depressione, difatti pare sia in crescita il numero di persone che non riesce più a ridere…
Ecco perché, oggi più che mai, iniziative come quella dell’Associazione Scriba, che promuove corsi/progetti come lo “yoga della risata”, sono estremamente essenziali per il nostro benessere psico-fisico.

E’ un metodo unico, sviluppato nel 1995 da un medico indiano, il Dr. Madan kataria che combina esercizi di risata con la respirazione yoga.
La risata simulata si trasforma in una risata spontanea e contagiosa, il corpo infatti non comprende la differenza tra una risata simulata e una spontanea.

Lo yoga della risata è praticato in 60 paesi del mondo ed è un esercizio che agisce sullo stress fisico, mentale ed emozionale, è un esercizio per l’apparato cardiocircolatorio. Inoltre, ridere diminuisce gli effetti dello stress, rafforza il sistema immunitario, abbassa la pressione alta ed è un antidoto contro la depressione.
Una seduta di yoga della risata consiste in 40 minuti di esercizi basati sulla risata intensa. Le organizzatrici ci raccontano come questo esercizio possa davvero risollevare lo spirito e può aiutare nei momenti di difficoltà della nostra vita, rendendoci più forti e positivi. Allenarsi a ridere anche senza motivo produce quindi salutari effetti sul nostro organismo!
Lo yoga della risata è rivolto a tutti e il motto è: “porta il tuo corpo a ridere e la tua mente riderà con lui”, quindi… buone risate a tutti!!!!

Per Associazione Volonwrite
Manuela J. Pavia

[sz-youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=vDJzWPQx-qg” /]

 

Post precedente

I ragazzi de La Casa dell'Affido

Prossimo post

Omosessualità, sessualità e disabilità, una prospettiva queer?

The Author

Giada Morandi

Giada Morandi

Ho inseguito tutti perchè si descrivessero, adesso però non ho più scuse… tocca a me!

Che dire?

Psicologa per passione, letteralmente inciampata nel mondo della comunicazione sociale nel 2007, grazie ad una borsa lavoro per persone con disabilità fisico-motoria presso il Servizio Passepartout del Comune di Torino.

In carrozzina da sempre (o quasi, ma mi sembra che la mia vita sia cominciata da lì!) oggi mi occupo di alcune attività legate al Progetto Prisma del Comune di Torino e della gestione di questo pazzo, colorato, vivace, allegro gruppo di ragazzi di Volonwrite.

….ma la prossima volta che ci viene in mente di aprire una sezione chi siamo sul sito, andiamo a berci un caffè?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *