News

Matti da slegare porta in scena la malattia mentale

È in scena in questi giorni (più precisamente dal 24 febbraio al 15 marzo) a Milano, lo spettacolo teatrale Matti da slegare, ideato e interpretato da tre mostri sacri della comicità italiana come Gioele Dix (regia), Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti (attori). Un’interpretazione che assume un valore ancora più importante, perchè porta in scena la malattia mentale sostenendo la solidarietà cittadina.

L’incasso della serata di ieri, infatti, sarà interamente devoluto alla Fondazione Progetto Arca Onlus (di cui Iacchetti è testimonial e sostenitore), organizzazione che dal 2011 promuove il reinserimento sociale di persone in diverse situazioni di disagio (senza fissa dimora, famiglie in emergenza, profughi ai rifugiati, persone con dipendenze) fornendo supporto e assistenza alimentare e sanitaria.

Matti da slegare, tratto dalla commedia Elling & Kjell Bjarne del regista norvegese Axel Hellstenius, narra le vicende di Elia e Gianni, due amici per la pelle che si ritrovano, all’improvviso, catapultati in un appartamento in centro dopo anni trascorsi all’interno di una struttura psichiatrica protetta. I protagonisti dovranno “sopravvivere” al mondo reale cercando un modo di reinserirsi socialmente…ce la faranno? Non vi resta che andare al Teatro Carcano di Corso di Porta Romana 63 a Milano. Le risate sono assicurate.

Uno spettacolo per ridere ma anche per riflettere, come confermato da Giobbe e da Gioele Dix a Redattoresociale.it: «La scommessa è quella di far ridere di fronte a un dramma profondo. Non si tratta di uno spettacolo cupo, gli attori e le attrici sapranno farvi ridere, riflettere e commuovere contemporaneamente».

Post precedente

Sempre nuove esperienze per l’Orchestra AllegroModerato

Prossimo post

Nuovi appuntamenti con le moto “D.D.”

The Author

Marco Berton

Marco Berton