News

Muoversi nel campus, App per i disabili

Progettata da un gruppo di studenti di Informatica, è dedicata in particolare a ipovedenti e ragazzi con difficoltà motorie

FIASCIANO. È già disponibile su smartphone UniMap, l’applicazione che permetterà agli studenti disabili e non vedenti di orientarsi con più facilità nel campus di Fisciano. La mappa interattiva, con i percorsi dedicati alla disabilità, è stata presentata ieri in conferenza stampa e rappresenta una delle tante iniziative messe in programma, a favore delle fasce più deboli. Anno dopo anno, risulta essere sempre più in crescita il numero di studenti iscritti con disabilità e disturbi dell’apprendimento, che l’Università accoglie e accompagna nel percorso di studi. Ed è sulla base di questi obiettivi che si presenta l’applicazione UniMap, creata, realizzata e donata all’ateneo da alcuni studenti del corso di laurea magistrale in Informatica: Liliana AnnunziataRaffaele CostantinoRaffaele Maiese, Ernesto Pizza e Vincenzo Vicidomini.

Nata principalmente con lo scopo di facilitare l’orientamento di persone con disabilità all’interno del campus, UniMap intende garantire un supporto per l’autonomia negli spostamenti. L’applicazione permette, grazie ad una visione dall’alto della mappa dell’edificio, di visualizzare la posizione iniziale dell’utente, tramite l’attivazione del sistema satellitare Gps e di guidarlo nel percorso stabilito, fino a destinazione. UniMap, inoltre, offre la possibilità di individuare sulla cartina virtuale i punti di maggiore interesse e fornire informazioni utili di carattere generale sui vari uffici e dipartimenti, come indirizzo, recapiti telefonici, fax, nominativo del direttore.

In pratica, UniMap visualizza i percorsi dedicati sulla mappa, stabilendo un punto di partenza e un punto di arrivo e lo fa accompagnando lo studente con una sintesi vocale, evitando barriere architettoniche, scale o altre complicazioni strutturali, relative a una disabilità motoria. Tra le prospettive future che restano da completare, l’applicazione permetterà agli utenti di orientarsi all’interno degli edifici anche attraverso le foto e la planimetria dei diversi piani. Sarà, inoltre, implementata con tutte le informazioni relative al campus di Baronissi.

«Insieme al mio team – spiega uno degli studenti di Informatica – abbiamo messo in pratica l’applicazione UniMap. Alla base dei suoi scopi, quello fondamentale è di rendere più agevole l’orientamento all’interno delle aree del campus, grazie a una visione dall’alto dell’intero complesso, applicando un aggiornamento virtuale dei colori degli edifici. Inoltre, è possibile vedere segnalazioni sulla mappa di alcuni dei punti di interesse, che possono essere rappresentati dalle aule o dai dipartimenti, dove potersi dirigere grazie all’utilizzo del sistema di posizionamento Gps. I percorsi che sono stati riportati sono tragitti dedicati, ossia senza alcuna barriera architettonica presente, così da facilitarne l’attraversamento, rivolgendo un occhio particolare agli studenti con difficoltà motorie».

Al termine della presentazione ufficiale, il rettore Aurelio Tommasetti ha consegnato agli studenti, ideatori dell’ App, gli attestati di accettazione della donazione ricevuta da parte dell’ateneo, complimentandosi per il lavoro svolto: «UniMap è una meritevole iniziativa dei nostri studenti della facoltà di Informatica – ha dichiarato il rettore – gli studenti, con la supervisione scientifica dei docenti della loro area, hanno realizzato questa App utile a tutti gli utenti dell’Università per riuscire ad orientarsi. È chiaro che, accanto all’orientamento, un’altra parola chiave per noi è la disabilità. È un messaggio di civiltà, di attenzione ai giovani, al territorio, alle famiglie e agli studenti, soprattutto a quelli con qualche difficoltà. Dei circa quarantamila iscritti, che rappresentano il nostro patrimonio, hanno sempre la preferenza i trecento studenti con disabilità che teniamo a cuore». Entrando nello specifico, gli studenti disabili o con disturbo di apprendimento iscritti in ateneo sono seguiti dall’ufficio diritto allo studio, dal delegato del rettore alla disabilità Giulia Savarese dalla commissione disabilità e dai diversi delegati nominati

dai singoli dipartimenti. UniMap è presente sul sito www.unisa.it, nella sezione dedicata, è gratuita e accessibile a tutti, oltre che intuitiva e facile da usare. Disponibile, per il download, da ieri, nei playstore Apple e Android.

Fonte: lacittadisalerno.gelocal.it

(s.c./mjp)

Post precedente

Google Maps permette di prenotare con Uber, ecco come

Prossimo post

Guida autonoma, aiuterà le persone con disabilità

The Author

Simone Croce

Simone Croce

Mi chiamo Simone, sono nato nel 1990 e mi definiscono il cuore sportivo del gruppo: non c’è disciplina sportiva – olimpica e paralimpica – di cui non abbia notizia in merito a punteggi, giocatori, livelli in classifica.

Nell’ultimo anno, mi sono lanciato in una nuova avventura di speaker radiofonico e conduttore di video interviste scoprendo un lato di me ironico e socievole.

Sulla redazione di articoli ancora ci sto lavorando… non a caso il mio soprannome è quello di “uomo sintesi”….. ce la farò (e ce la faranno i miei colleghi Volonwrite!) a cavarmi più di due righe?