News

Non bisogna rinunciare alla cura di sé!


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.volonwrite.org/home/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

È possibile essere ciechi o ipovedenti e non rinunciare alla cura del proprio aspetto? La risposta è sì, e ce lo insegnerà l’UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) di Torino grazie al laboratorio La cura di sé, corso di cosmesi rivolto a persone con disabilità visive più o meno gravi.

Dopo il successo dell’edizione 2014, l’UICI ha deciso di riproporre questa iniziativa che consentirà ai partecipanti, in 10 incontri teorico-pratici della durata di un’ora e mezza ciascuno, di apprendere tutti i segreti per la cura della pelle del proprio viso e alcune tecniche di make up. Non si tratta, quindi, di un corso di trucco rivolto a sole donne, ma di un vero e proprio percorso guidato verso la riscoperta della bellezza, aperto anche agli uomini che non vogliono rinunciare a sentirsi bene con se stessi.

La cura di sé si svolgerà ogni mercoledì, a partire dal 27 gennaio (ore 16.30), presso la sede dell’UICI Torino in Corso Vittorio Emanuele 63 mentre le lezioni verranno tenute (come nella precedente edizione) da Vesselina Soldatova, esperta di cosmesi e cura della pelle. Gli argomenti trattati saranno: tecnica dell’automassaggio, tecnica del massaggio Shiatsu sul viso, i 10 errori più comuni, come scegliere i prodotti giusti, i prodotti biologici, guida al trucco, alimentazione e cute, i trattamenti anti-età e la cosmesi di bambini e adolescenti. Affrettatevi, perché è possibile iscriversi, contattando la segreteria, solamente fino alla giornata di oggi; la quota di partecipazione è di 30 € e andrà versata al momento dell’iscrizione.

A volere fortemente questa seconda edizione è stata Titti Panzarea, vice-presidente UICI Torino: «La maggior parte delle donne non vedenti – ha spiegato a Redattore Sociale – tende spesso a rinunciare alla cura del viso. Seppur non facile, il make up non è impossibile: io stessa, quando ero alle prime armi, mi facevo insegnare da una collega durante la pausa pranzo; la miglior cosa da fare è memorizzare i suoi gesti e replicarli, poco per volta sarà possibile farlo da soli. Uno dei segreti è quello di scegliere pochi prodotti ed etichettarli sempre in braille. Inoltre, quest’anno puntiamo ad allargare sempre più il nostro bacino: uomini e persone vedenti saranno i benvenuti»!

Per ulteriori informazioni, visitate il sito dell’UICI Torino

Post precedente

Iscrizioni a.s. 2016/2017: cosa e' previsto per gli alunni con disabilita'?

Prossimo post

Penelope Cruz nei panni di una donna malata, manda messaggi per la prevenzione

The Author

Marco Berton

Marco Berton