Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Presso il Salone Internazionale del Libro di Torino è stato presentata la prima edizione del progetto Internet, Fake News e Bolle informative, sostenuto dalla Fondazione Crt, che ha visto il lavoro delle classi dell’Istituto d’Istruzione Superiore Giovanni Natta di Rivoli.

Un percorso scolastico, spiegato da Massimo Potì, che si è concentrato sul significato di fake news e sulla consapevolezza e capacità critica che servono per discernere le nuove e sempre più numerose informazioni con cui veniamo in contatto. Il lavoro della I F e della I B si è concentrato sugli articoli di Repubblica, valutando le notizie pubblicate attraverso una scheda per verificarne l’affidabilità attraverso analisi delle fonti e dei link, presenza della data e del luogo della notizia, affidabilità dell’autore dell’articolo. Tra le sezioni del giornale analizzate, quella Cronaca e Salute ne è uscita particolarmente bene, ottenendo un risultato tra +10 e +20 nella scala di affidabilità di Dan Gillmor (collaboratore del The Guardian).

Capire se una notizia è vera o falsa, approfondire le intenzioni dietro a una news (ha un carattere satirico e goliardico? È tendenziosa? È inesatta?), riconoscere le bolle informative dentro cui rischiamo di barricarci: questi sono gli obiettivi del progetto, che cerca di sviluppare il senso critico verso il flusso di informazioni in cui ci troviamo durante la navigazione.

https://www.futura.news/2018/05/10/salto2018-gli-studenti-torinesi-valutano-la-repubblica/

Marianna Dell’Abadia

Categories: News

Comments are closed.