News

Non sempre coincidono accessibilità e facilità d’uso

Pur collocandosi ampiamente al di sopra della media delle varie compagnie aeree europee e mondiali, il sito di una compagnia low cost, recentemente rinnovato per consentire una più facile fruizione anche da parte dei clienti con ridotte capacità sensoriali o difficoltà motorie, dimostra che non sempre l’accessibilità coincide con una maggiore facilità d’uso, specie se non si chiede a coloro che utilizzano un lettore di schermo (“screen reader”) di testare quel sito, prima di renderlo pubblico.

In un articolo del giugno scorso di «Travelnostop – Il giornale del travelling italiano», si legge, a proposito della compagnia aerea low cost Eurowings, che ne è stato «potenziato il sito» il quale «adesso consente una più facile fruizione anche da parte dei clienti con ridotte capacità sensoriali o difficoltà motorie». Nello stesso articolo si legge inoltre che «gli utenti che utilizzano gli screen reader [“lettori di schermo”, N.d.R.], troveranno ora un sito su cui è molto più facile navigare, trovare informazioni e prenotare biglietti aerei».

Abbiamo fatto qualche test e – non conoscendo la precedente versione del sito – siamo certi che sia migliorato. Tuttavia, ci sono ancora diversi problemi nel considerarlo di facile consultazione.

Continua a leggere su Superando

Autore: Stefania Leone

Data: 22/08/2017

Post precedente

Picchiatello e quei difetti che ci fanno ridere

Prossimo post

Contro il disagio acustico nelle scuole

The Author

redazione

redazione