Associazione Volonwrite

Comunicazione Sociale sulla Disabilità

Lanciata sui social la nuova campagna della ong fondata da Gino Strada. “Siamo convinti che ogni persona conti e possa fare la differenza. Riconoscere la dignità di ognuno è un antidoto potente contro il razzismo e l’indifferenza: è questa la cosa più importante che possiamo augurarci per il nuovo anno”

MILANO – “Siamo convinti che ogni persona conti e possa fare la differenza”, dice Rossella Miccio, presidente di Emergency, che lancia la campagna sociale “Ogni persona conta”. “Riconoscere la dignità di ognuno è un antidoto potente contro il razzismo e l’indifferenza: è questa la cosa più importante che possiamo augurarci per il nuovo anno”. Nel video della campagna viene raccontata la storia di Jalal: cerca di campare vendendo rose nei locali milanesi. Ogni volta che offre la sue rose ai clienti di bar e ristoranti riceve un rifiuto, cortese o scocciato, ma sempre deciso. “L’identità dell’’uomo delle rose’ sembra appiattirsi su quel gesto sempre uguale -spiega Emergency-, ma anche Jalal ha una storia personale, che irrompe inaspettatamente quando un uomo si sente male all’interno di un ristorante”. Jalal è in grado di intervenire e salva l’uomo.

Jalal rappresenta tutti quei migranti che per un attimo riescono a mostrarsi per quello che sono: donne e uomini con una loro storia, che hanno competenze e sogni. Come Hossein, il venditore di rose di origine bengalese che a fine ottobre ha salvato a Firenze una giovane ragazza accerchiata da un gruppo di ragazzi ubriachi che la molestavano, o come Salf Uddin la cui tenacia nel distribuire curricula, è stata ripagata dai proprietari di uno dei ristoranti più noti di Milano, dove ora lavora come sommelier proprio all’ombra del bosco verticale. Il video della campagna “Ogni persona conta” è sul canale Youtube di Emergency.

Fonte: redattoresociale.it

(s.c./l.v.)

Categories: News

Comments are closed.